Reggio Calabria
 

Buoni pasto, erogazione produttività ed attribuzione fasce all'Asp di Reggio Calabria: si riunisce la segreteria della Fil sanità

Nei giorni scorsi si è riunita la segreteria della Fil sanità per discutere dei ritardi dell'Azienda per quanto concerne l'erogazione dei buoni pasto, l'attribuzione delle Fasce e l'erogazione della produttività.

"Abbiamo per questo scritto alla Commissione Straordinaria e al dirigente del GRU - scrive il segretario Giuseppe Martorano - chiedendo l'erogazione dei buoni pasto dal 2016 al 2019 e la programmazione delle risorse per evitare ulteriori ritardi e omissioni: non è concepibile che un'azienda come l'ASP non garantisca i diritti di base dei propri dipendenti. La Fil non ha inteso aggravare la situazione dell'Azienda promuovendo, come altri Sindacati hanno fatto, azioni legali per il recupero di quanto dovuto: pensiamo piuttosto che sia attraverso un dialogo costruttivo che vadano regolarizzati questi processi basilari per l'amministrazione di una azienda".

"Tanto meno son serviti gli accordi stipulati negli anni scorsi da parte di alcune sigle sindacali e delle RSU aziendali che poi non hanno vigilato sulla loro applicazione.
Dunque se l'Azienda è oggi in una fase di pre-dissesto noi chiediamo con forza che si dia precedenza ai diritti dei lavoratori, calpestati in tutti questi anni, in materia non solo di buoni pasto ma anche di produttività e di attribuzione delle fasce.
Ai lavoratori chiediamo ancora una volta di supportarci in una azione di "normalizzazione" dell'attività amministrativa che allo stato è realizzabile solo richiamando puntualmente la Commissione Straordinaria e il Dirigente del Personale alle proprie responsabilità: abbiamo bisogno della vostra forza e della vostra fiducia".