Reggio Calabria
 

Aponte: “Faremo di Gioia Tauro il primo terminal container del Mediterraneo"

aponte gianluigi"Faremo di Gioia Tauro il primo terminal container del Mediterraneo". E' l'obbiettivo fissato per lo scalo calabrese dal numero uno di Msc, Gianluigi Aponte, diventato azionista unico della societa' concessionaria dopo aver rilevato la quota dell'ex socio Contship Italia. Aponte, intervenendo a margine dell'assemblea annuale di AssArmatori a Roma, ha assicurato che a Gioia Tauro "non ci sono problemi con i lavoratori. Sono entusiasti che abbiamo preso noi il terminal, e da loro ci aspettiamo un grande contributo: Msc sta investendo molto e siamo sicuri che loro risponderanno positivamente. Faremo di Gioia Tauro il primo terminal del Mediterraneo".

Primato che potrebbe essere raggiunto non solo con attivita' di transhipment, ma anche come porto gateway (quindi di destinazione finale delle merci), "se si riusciranno a realizzare, in futuro, i collegamenti ferroviari con il Nord Italia e con l'Europa". L'armatore sorrentino ha poi parlato dell'integrazione verticale della logistica, processo che vede i grandi armatori globali del settore container operare sempre piu' spesso anche a terra: "Con la nostra nuova societa' Medlog stiamo cercando di sviluppare tutto cio' che e' terrestre, ma solo dove e' strategico per noi. Non possiamo farlo a livello mondiale, lo faremo dove e' possibile. Non e' nostro intento fare parte mare e parte terra. Faremo la parte terra solo dove riteniamo che sia strategico, necessario ed economico per noi".