Reggio Calabria
 

Reggio, dalla Cisl solidarietà ai lavoratori dell'Hospice "Via delle Stelle"

Come già annunciato, gli effetti nefasti della paralisi della Sanità dell'ASP della Città Metropolitana di Reggio Calabria, dei servizi sanitari e socio sanitari si sta concretizzando in chiusura di reparti ridimensionamento di servizi, ma ancora più grave si sta riversando su tutte quelle aziende/cooperative in convenzione con l'ASP, che hanno sempre garantito l'attività loro affidata.

Così dichiarano il Segretario Generale della CISL FP di Reggio Calabria Vincenzo Sera ed il Responsabile Aziendale dell'Asp di Reggio Calabria.

I servizi sanitari e socio sanitari fin oggi garantiti, continuano Sera e Taverriti, in termini di prestazioni e qualità è stato possibile garantirli, esclusivamente, grazie alla dedizione ed alla professionalità degli operatori sanitari e non, a fronte di una totale mancanza di una vera e qualificata Governance.

La vicenda dell' Hospice di Reggio Calabria, della annunciata chiusura sta destando molto preoccupazione, troppo importante il servizio offerto dalla struttura Hospice "Via delle Stelle" di Reggio Calabria ad un utenza particolarmente vulnerabile e bisognosa di un'adeguata assistenza per rischiare di perdere tutto per questioni gestionali.

Oggi pur non entrando nel merito di ciò che si sta concretizzando, si vuole dichiarare la vicinanza a tutti i lavoratori e la presenza a tutte le manifestazioni che si vorranno intraprendere per cercare di salvare la struttura.

Non si può far chiudere una realtà quale "L'Hospice di via delle Stelle che è l'unica struttura, che in provincia di Reggio Calabria con i suoi 10 posti letto e con il servizio di assistenza domiciliare eroga ai malati oncologico terminali quelle cosiddette "cure palliative" che rendono meno difficili i momenti di sofferenza per gli ammalati e per i loro familiari.

Non è questo il momento, dichiara il Segretario Vincenzo Sera,di entrare nel merito dei rapporti intercorsi tra l'Associazione , e la Commissione Straordinaria oggi.

E' pacifico che, per scongiurare l'interruzione dei delicati servizi e garantire i livelli occupazionali futuri, sia innanzitutto necessario sottoscrivere il contratto.

Premessa indispensabile che presuppone la continuazione dei servizi ed il mantenimento dei livelli occupazionali.

Certi, continuano Sera e Taverriti, che la sensibilità della Commissione Straordinaria come già manifestato, darà una risposta garantendo sia il livello occupazionale che le prestazioni sanitarie ai degenti.

La Cisl Fp di Reggio Calabria, intende manifestare il proprio supporto ai lavoratori che da sempre operano con impegno e professionalità per garantire quello che è considerato un servizio d'eccellenza dell'intera sanità locale.

Alla Commissione Straordinaria, si chiede l'immediata attivazione di un tavolo di confronto presso l'ASP con i vertici della Fondazione, al fine di trovare la migliore soluzione e scongiurare la chiusura.