Reggio Calabria
 

Incidente mortale in cantiere nautico a Gioia Tauro (RC), portuali: "Inaccettabile"

"Nella giornata di ieri un lavoratore, un padre di famiglia, recatosi normalmente a lavoro come fosse una giornata qualunque, ha perso la vita in un cantiere navale presso il porto di Gioia Tauro lungo la banchina frontale alle gru container, sembrerebbe durante le operazioni di alaggio di una imbarcazione. Quanto e' successo e' inaccettabile. Ci stringiamo al dolore della famiglia e chiediamo sia fatta luce sulle cause da parte della magistratura". Lo afferma, in una nota, il coordinamento dei portuali Sul. "Non si puo' morire sul lavoro - aggiunge il coordinamento Sul - in un'epoca in cui tutti parlano di sicurezza, di salute e di prevenzione. Pretendiamo che queste non siano solo parole atte a dare una parvenza di rispetto delle normative, ma che siano invece fatti concreti che se applicati consentano a tutti i lavoratori di tornare a casa sani e salvi. Chiediamo di far luce su quanto e' successo ieri, su cio' che eventualmente non ha funzionato e sulle eventuali responsabilita', lo chiediamo per la vittima, Agostino Filandro. Lo chiediamo affinche' tragici eventi come questo non si ripetano in futuro. Lo chiediamo per quel senso civico di giustizia e di legalita' che deve essere sempre presente, soprattutto sui luoghi di lavoro".