Reggio Calabria
 

Manifestazione sindacati a Reggio Calabria, Nucera (La Sinistra): "Segnale importante"

Il capogruppo „La Sinistra" in Consiglio regionale della Calabria Giovanni Nucera ha aderito alla manifestazione nazionale e al corteo che si è tenuto a Reggio Calabria promossi dalla triplice sindacale Cgil, Cisl e Uil il 22 giugno.

"Un segnale importante: l'Italia e l'Europa non possono prescindere dal Mezzogiorno.
Oggi lanciamo, insieme al mondo sindacale unito, un messaggio chiaro al Governo nazionale su cui è necessario riflettere. Si richiede una seria politica industriale, di investimenti e di rilancio del Sud Italia che porti a un riequilibrio della crescita nelle diverse zone del Paese".

"Siamo così assuefatti all'arretratezza del Sud che quasi sembra un argomento noioso e ripetitivo perché ormai si susseguono da decenni cifre allarmanti sull'occupazione e la ricchezza nel Mezzogiorno. Ma dietro questi freddi numeri ci sono persone, ragazzi e famiglie che meritano di realizzare dignitosamente il proprio percorso di vita. In un quadro di povertà generale, le vere vittime sono i giovani che sono sfruttati, sottopagati e sottostimati oppure sono costretti ad abbandonare la propria terra di origine, che li ha formati ma che non ha garantito loro un maturo accesso alla vita sociale, economica e lavorativa. In realtà non mancano la capacità o le risorse per creare condizioni lavorative per i nostri giovani, ma manca la volontà politica di scardinare un sistema che vuole favorire chi ha e toglie invece a chi non ha. Un esempio fra tutte l'ipotesi della flat tax, che riduce le tasse ai più ricchi, non le riduce ai più poveri e si traduce in meno servizi i cui beneficiari sono per lo più i meno abbienti. Ma non si può immaginare un'Italia che cresce senza un Sud che cresce.
Per questo sosteniamo, in questa giornata finalmente di unità dei Sindacati, le rivendicazioni per la realtà specifica della Calabria: lo sblocco delle assunzioni e gli investimenti nella sanità; la lotta alla disoccupazione e il contrasto alla povertà, la lotta alla 'ndrangheta, lo sblocco di infrastrutture strategiche al momento bloccate e il rilancio del porto di Gioia Tauro e della Zona economica speciale. Temi per i quali abbiamo fatto sempre sentire la nostra voce nelle istituzioni della Regione Calabria, affiancandoci al lavoro attento del governatore Mario Oliverio, e non mancheremo ancora di lottare, affinché il Sud possa riscattarsi da una marginalizzazione in cui per tanti, troppi anni, è stato volontariamente relegato e che ha nutrito una retorica antimeridionalista che vuole ingannevolmente presentarsi adesso come a favore del Sud." È quanto sostiene il consigliere delegato dalla Regione Calabria allo sport, politiche giovanili, associazionismo e volontariato Giovanni Nucera.