Reggio Calabria
 

Reggio, Latella: “Il Lido comunale riaprirà a luglio”

reggio lidocomunale500"Anche quest'anno l'amministrazione è pronta ad aprire lo storico spazio del lido comunale, uno dei luoghi del cuore della Città, sul quale abbiamo investito somme importanti e che sarà riqualificato e disponibile entro metà luglio". E' quanto dichiara il consigliere comunale con delega al Turismo Giovanni Latella che in una nota ha spiegato gli intendimenti di Palazzo San Giorgio circa l'imminente apertura della storica struttura balneare ubicata sul Lungomare Falcomatà.
"Ritengo opportuno rappresentare ai cittadini e agli storici utenti del Lido - ha spiegato il Delegato - che in questi mesi l'amministrazione comunale, su indirizzo del sindaco Falcomatà, ha avviato un tavolo tecnico-politico permanente sulla questione del Lido, dedicando uno specifico dossier a un tema, quello della ristrutturazione di quello storico spazio balneare, alla quale teniamo tantissimo e che peraltro rientra nel più ampio progetto, ora in corso di esecuzione, che guarda alla rigenerazione urbana di tutte le aree del fronte mare cittadino, con un prolungamento del Lungomare Falcomatà a nord, attraverso il porto, da collegare con i lungomare di Gallico e Catona, e a sud attraverso il nuovo ponte sul Calopinace, oggi in fase di appalto, con il Parco Lineare Sud".
"Nello specifico è bene affermare subito, e con estrema chiarezza, che anche quest'anno il Lido aprirà e sarà fruibile a tutti gli effetti. Nei giorni scorsi - ha spiegato ancora Latella - in seguito a molteplici sopralluoghi effettuati dai tecnici comunali, sono state individuate le cabine recuperabili, circa 150 complessivamente, e realizzato un computo metrico per l'apposizione di nuove cabine in legno da posizionare nello spazio antistante le vecchie, completando quindi il quadro complessivo con l'obiettivo di consegnare la struttura nella prima metà del mese di luglio, consentendo in questo modo agli affittuari storici di trascorrere i mesi estivi nell'area balneare del centro cittadino. Con le stesse somme saranno inoltre implementati i servizi in spiaggia, con docce e spogliatoi, mentre le cabine non utilizzabili saranno messe in sicurezza e coperte con dei pannelli in attesa del completamento della progettazione esecutiva e dei lavori autunnali. Sarà predisposto infine, come già avvenuto lo scorso anno, un servizio di controllo a cura della Polizia Municipale, con l'obiettivo di consentire la cittadini e turisti le attività balneari in tutta sicurezza".

"Dopo i tavoli tecnici tenutisi nei giorni scorsi - ha aggiunto Latella - il sindaco ha manifestato l'intenzione di convocare un'assemblea alla quale invitare tutti gli utenti storici del Lido comunale per illustrare il percorso avviato dall'amministrazione, le procedure fin qui completate, e già condivise con la Soprintendenza, e quelle in corso di progettazione. Non va dimenticato infatti che la struttura è stata vincolata dalla Soprintendenza ed è per questo che l'anno scorso siamo stati costretti a variare il progetto inizialmente realizzato per il nuovo Lido, sul quale erano stati inizialmente destinati i finanziamenti Pisu, oggi trasformandolo in un recupero conservativo dell'esistente secondo una logica di sviluppo dell'area urbana che rispetti il vincolo della Soprintendenza.
"Il progetto esecutivo per il nuovo Lido comunale sarà pronto entro il mese di settembre ed i lavori verranno effettuati in inverno. Nei prossimi giorni invece partiranno i lavori di restyling della struttura che saranno affidati a Castore, con un cronoprogramma serrato che consentirà l'apertura entro la prima metà del mese di luglio, in ritardo di un paio di settimane rispetto alla consueta apertura annuale. Naturalmente - ha concluso Latella - l'idea è quella di anticipare per il prossimo anno il periodo di apertura, in modo da poter destagionalizzare l'offerta turistica ed attivando la concessione balneare già dal mese di maggio. Insieme ai lavori naturalmente partirà nei prossimi giorni anche il bando di gestione, che riguarderà non solo le cabine che saranno recuperate e quelle nuove che saranno posizionate, ma anche l'area della spiaggia e della storica torre Nervi, che continuerà ad essere un punto di riferimento per l'attività ristorativa ed anche per la movida, risultando un centro di servizio durante il giorno per i bagnanti, ed un attrattore turistico per la movida reggina durante le ore serali".