Reggio Calabria
 

Il rizziconese Pietro Di Certo eletto nel Consiglio d'Amministrazione dell'Ersu

PicsArt 04-20-11.10.19 1E' stato eletto al consiglio d'Amministrazione dell'Ersu il Rizziconese Pietro Di Certo. Il giovane Vice coordinatore di Forza Italia Giovani è da sempre molto attivo nella politica universitaria e nel mondo del sociale (infatti l'attivissimo Di Certo è vice presidente del Rotaract Club Nicotera Medma). A titolo di cronaca, è bene precisare che l'organo in oggetto è l'importante ente che si occupa del diritto allo studio. La sua campagna elettorale è stata sentita e serrata, in quanto, il giovane, sempre opponendosi a logiche individualiste ha coinvolto un gremitissimo gruppo di giovani per sostenere la sua campagna. "Io sono stato eletto, ma senza il gruppo che mi ha sostenuto e i ragazzi che mi hanno aiutato, matricole e non , nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile". Queste sono le parole del giovane Rizziconese, che oltre a dare lustro alla lista "Orum" che l'ha visto candidato, entra a pieno titolo nell'olimpo dei tanti giovani della Provincia che rendono orgogliosa la nostra terra.

C'era da aspettarsi un simile successo?

Vi è da dire che Di Certo è stato definito spontaneamente nel mondo politico-universitario di Messina come "la sorpresa". Membro storico dei "Figli d'Ippocrate", il giovane, tuttavia, è stato candidato nella lista rivale della sua associazione. Questo tuttavia non ha fermato la sua spaventosa affermazione, essendo, repetita iuvant "a sorpresa" riuscito a essere eletto con ben 725 voti al prestigioso organo regionale d'Ateneo. Non è finita qui. La sola presenza in lista del giovane Rizziconese, ha fatto si che vi fosse una vera e propria riunione tra ragazzi di ogni ambiente politico e di ogni facoltà. Bene sottolineare anche l'ottimo atteggiamento del Di Certo con le matricole, che tra social e campagna elettorale le ha coinvolte rendendole protagoniste.

Il padre di Pietro è il Dottore Di Certo (figlio di Pietro Di Certo, nonno dell'eletto, anch'egli sindaco), compianto e stimato medico ed ex sindaco di Rizziconi. Il figlio, ovunque lui sia, lo ha reso orgoglioso, poco ma sicuro, e in questa bellissima sensazione che vi sta trasmettendo quanto avete appena letto, ci riuniamo tutti, anche noi.