Reggio Calabria
 

Gli studenti di Reggio Calabria a scuola di sicurezza ferroviaria

È innanzitutto i più giovani che bisogna educare a tenere comportamenti tali da non mettere a rischio la loro sicurezza; è quello che sta facendo il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Calabria di Reggio Calabria, attraverso una serie di incontri organizzati con gli studenti della provincia reggina.

Nei giorni scorsi, i Poliziotti si sono confrontati con oltre 100 alunni di scuola media dell'Istituto Comprensivo Giovanni XXIII – Rocco Caminiti- di Villa San Giovanni (RC), con l'obiettivo di sensibilizzare i giovanissimi sui tanti rischi presenti in ambito ferroviario e sui comportamenti corretti da tenere per salvaguardare la propria incolumità e quella degli altri. Considerato il gran numero di giovani che utilizzano il treno per raggiungere la scuole ed i dati sugli incidenti ferroviari che coinvolgono gli adolescenti, gli Agenti della Polfer, utilizzando filmati e slide, hanno illustrato ai ragazzi i pericoli che si nascondono nell'ambito della realtà del trasporto ferroviario ed i comportamenti da evitare ad ogni costo quali, l'attraversamento dei binari, il salire a bordo del treno in movimento, il lancio di oggetti verso i convogli in transito, l'imbrattamento delle carrozze, l'oltrepassare la linea gialla.

Interagendo con gli studenti, attraverso un gioco di domande e risposte i poliziotti hanno aiutato i ragazzi a risolvere dubbi e incertezze su come comportarsi in caso di necessità, a chi rivolgersi, cosa fare e non fare in situazioni di pericolo, trovando ancora una volta riscontro sull'efficacia del progetto voluto dal Servizio di Polizia Ferroviaria.