Reggio Calabria
 

Città metropolitana: al via la consegna degli arredi scolastici negli istituti di secondo grado del Reggino

Consegnati gli arredi scolastici per istituti di secondo grado di competenza della Città metropolitana di Reggio Calabria: lo start è stato rappresentato dal plesso di Gioiosa Jonica dell'Iss "Zanotti Bianco" di Marina di Gioiosa Jonica, guidato dal dirigente scolastico Antonino Morfea.
Erano presenti nell'occasione il consigliere metropolitano delegato all'Edilizia scolastica Demetrio Marino e il sindaco di Gioiosa e consigliere metropolitano Salvatore Fuda.

L'iter amministrativo da parte dell'Ente metropolitano guidato dal sindaco Giuseppe Falcomatà – si legge in un comunicato stampa della Città metropolitana di Reggio Calabria - aveva avuto inizio lo scorso anno, con la manifestazione d'interesse rivolta alle scuole di secondo grado a cura del dirigente del settore 5 Istruzione Francesco Macheda e il Responsabile unico del procedimento Mariella Sarica, con la destinazione di fondi in due tranche da 19.948,58 euro e da 47.627,58 euro.
Tra gli istituti scolastici che hanno aderito, le consegne di arredi hanno preso il via da Gioiosa Jonica anche in ragione dei gravi disagi rappresentati dall'utenza.

L'occasione per Marino e Fuda è stata propizia inoltre per fare il punto della situazione circa l'edilizia scolastica sul territorio gioiosano, con particolare riferimento al completamento del nuovo Liceo Scientifico e annesso impianto sportivo e all'avvenuto trasloco di una parte dello "Zanotti Bianco" da locali privati occupati in locazione verso quelli concessi all'Istituzione scolastica in comodato d'uso dal Comune, generando economie per l'Ente metropolitano.
Nelle more del passaggio proprio il Comune di Gioiosa Jonica, manifestando grande disponibilità, aveva fornito delle sedie destinate a docenti e allievi.

Dal prossimo 2 maggio, dopo le festività pasquali, ripartirà la consegna degli arredi nelle zone jonica, tirrenica e dello Stretto secondo il calendario già stilato, che prevede la fornitura complessiva di 85 cattedre, 85 poltroncine per cattedre, 910 banchi, 910 sedie e 13 lavagne.