Reggio Calabria
 

Corrireggio 2019: come partecipare

Un evento speciale per la sua unicità, ogni volta uguale e ogni volta diverso nel suo intreccio tra continuità e novità, un appuntamento imperdibile della primavera reggina, capace di coinvolgere tante associazioni del sociale, di interloquire, su temi concreti, con le Istituzioni e di trovare il consenso della cittadinanza, nel nome della pratica sportiva per tutti, della sensibilizzazione ambientale, della promozione del vivere sano.

È questa l'immagine della Corrireggio, giunta alla sua trentasettesima edizione, che emerge dalla presentazione del programma avvenuto stamani nel salone "Francesco Perri" della Città Metropolitana, da parte di Nuccio Barillà presidente del Team Corrireggio. Lidia Liotta e Nicoletta Palladino rispettivamente presidente e responsabile scientifica del Circolo reggino di Legambiente.

Corrireggio 2019 ha, a partire dal suo titolo vistAmare, come filo conduttore la problematica del mare affrontata sotto varie sfaccettature. "Lungo la linea dell'attenzione a questo aspetto caratterizzante e affascinante della città della Fata Morgana - ha spiegato Nuccio Barillà - si sta snodando un percorso organizzativo che sta collegando varie iniziative - culturali, sportive, sociali ,che troveranno sbocco nella corsa podistica del 25 aprile, momento clou, di maggiore visibilità e di sintesi finale dell'intera manifestazione."

"Reggio Calabria - ha precisato ancora il coordinatore del Team organizzativo - è una "città sul mare ma non di mare", un motto che riassume in modo efficace il paradosso di una città che ha nell'affaccio sullo Stretto la sua potenziale ricchezza ma non ha sviluppato la "cultura" del mare e stenta, in molti casi finanche a percepire in molti altri a tradurre, questa opportunità in azioni concrete portatrici di benessere sociale".

Attraverso la manifestazione Corrireggio, Legambiente si è concentrata in una campagna educativa rivolta ai cittadini, soprattutto ai più giovani "EDUCARSI AL MARE", finalizzata alla conoscenza del mare da frequentare, da rispettare, da "abitare".

La mobilitazione che viene in particolare veicolata dalla Corrireggio è quella della lotta alla plastica a mare e agli effetti che questo fenomeno produce in termini d'inquinamento e di perdita di biodiversità. Un sostegno di peso in questo impegno è venuto dalla Capitaneria di Porto-Guardia Costiera che ha scelto di utilizzare la corsa podistica del 25 aprile con i suoi eventi collegati per lanciare la propria campagna "#Plasticfree g.c" che avrà un momento di mobilitazione generale il prossimo 24 maggio.

"Alla Corrireggio parteciperà un gruppo di noi - ha detto a proposito il sottotenente di vascello Roberto Pellegrino, indossando le magliette recanti l'hashtag #Plasticfree. Lo faremo nello spirito di sensibilizzazione ecologica di Corrireggio, per promuovere la specifica iniziativa della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera sul tema dell'inquinamento marino e chiedere adesioni. Noi che siamo impegnati quotidianamente nella tutela del patrimonio ittico e dell'habitat marino, ha detto il rappresentante della Capitaneria, condividiamo il principio, alla base della Corrireggio, che la lotta alla dispersione delle microplastiche ha bisogno di una assunzione di responsabilità da cui nessuno si può chiamare fuori, per diventare davvero, come noi diciamo, "liberi dalle plastiche".

Una chiamata all'impegno che ha subito trovato riscontro, oltre che nelle associazioni presenti, nei rappresentanti della Città Metropolitana, il vicesindaco Riccardo Mauro e il delegato Demetrio Marino, presenti all'incontro relativo all'evento a cui l'Ente dà il patrocinio.

"Samo qui per fare senza indugi la nostra parte - hanno detto i due amministratori - in coerenza con una precisa visione amministrativa oltre che nella condivisione dei messaggi che annualmente dalla Corrireggio, e in questa occasione dalla Guardia Costiera, partono. Insieme, Istituzioni, Enti e cittadini, potremo fare certamente di più e meglio".

Dei nuovi linguaggi comunicativi utilizzati nella Corrireggio di quest'anno, incentrati su un contest sui social dal titolo in doppio senso "Siamo a mare", come invito a una nuova consapevolezza ma anche come allarme per una situazione preoccupante, è stato testimone il giovane Filippo Toscano, del team Corrireggio.

È toccato, poi, alla presidente del Circolo, entrare nel merito dell'appuntamento podistico del 25 aprile, dando alcune notizie essenziali di carattere organizzativo. "Le iscrizioni - ha detto Nicoletta Palladino - sono già aperte via internet sul sito Corrireggio e da domani ci si potrà iscrivere direttamente presso l'info-point in Piazza Camagna. Lo si potrà fare anche prima della partenza ma la raccomandazione è di farlo prima, per chi ne ha la possibilità, perchè c'è il rischio di esaurimento dei pacchi gara previsti per gli iscritti e, comunque, va evitato di posticipare, a causa dei ritardi, la partenza della gara."

Infine, Lidia Liotta, responsabile del Comitato Scientifico di Legambiente Reggio Calabria,ha percorso il cammino fin qui fatto relativamente a questa edizione della manifestazione, illustrando il significato e il programma degli altri appuntamenti in programma. "Da biciAmare la pedalata eco-sportiva lungo il litorale dello Stretto in programma sabato, a cura del Dopolavoro Ferroviario e gruppi ciclistici reggini, all'iniziativa nello stesso giorno Bocale, bentornata spiaggia, ma... giornata di sensibilizzazione ambientale a cura della Proloco Reggio Sud, rappresentata alla conferenza stampa dalla dinamica presidente, Cetty Romeo, alla pasquetta ecologica del 22 aprile sul Sant'Elia Tracciolino sentiero sul mare, agli appuntamenti di martedì 23 aprile La Canoa dello Stretto alle ore 9.30 presso il Circolo Nautico Reggio Calabria a Pentimele con alcuni esponenti della Federazione Italiana Canoa-Kayak, per finire con il San Giorgio Streat Basket - Trofeo del Mare, comprensivo di un time-out di responsabilità, consistente nella raccolta della plastica, che si terrà a Pellaro a cura del CSI, nel pomeriggio dello stesso giorno.

Nella serata del 25 aprile il mare sarà al centro del film Styx che verrà proiettato presso il Cinema Metropolitano, mentre giorno 27 aprile sarà la volta dell'affascinante Regata Velica di San Giorgio a cura del Reggio Calabria Yachting Club insieme a Circolo Velico Reggio Calabria, Circolo Velico Santa Venere (Vibo Valentia), Lega Navale Nord Reggio Calabria e Team Corrireggio.

È un programma senza respiro intrecciato tra l'altro con le feste pasquali - ha ironizzato l'esperta organizzatrice Lidia Liotta - ma, con l'aiuto di tutti contiamo di farcela anche questa volta, come sempre nell'interesse collettivo. Del resto il nostro slogan è "noi corriamo Reggio, Corrireggio anche tu!"