Reggio Calabria
 

Reggio, i Rodà “liberano” l’appartamento occupato

Il caso Arcudi (pensionato del quartiere Archi cui è stata occupata abusivamente la casa) registra un'importante vittoria del legale Alessandro Morabito ma anche del massmediologo Klaus Davi. L'abitazione in questione, occupata dalla famiglia Rodà da oltre un anno e mezzo, verrà riconsegnata al legittimo proprietario in data 12 aprile, alla presenza dell'avvocato Morabito, dell'ufficiale giudiziario e dello stesso Marcello Arcudi. In quell'occasione, i veri padroni di casa verificheranno ciò che manca nell'appartamento ed eventuali danni. Poi i legali valuteranno se procedere con ulteriori azioni giudiziarie. Della vicenda si erano occupati Eleonora Delfino della Gazzetta del Sud e lo stesso Klaus Davi che, l'estate scorsa, si era recato proprio ad Archi facendo irruzione nella casa di Arcudi occupata dai boss Rodà (https://www.youtube.com/watch?v=8PuCyi6iA4Q&feature=youtu.be). "Una grande vittoria", dichiara Klaus Davi che, per essersi introdotto nell'abitazione lo scorso luglio, è stato indagato per violazione di domicilio dalla Procura di Reggio Calabria.