Reggio Calabria
 

Incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando (RC), Ciro (Fronte Nazionale): "Spostamento non serve a nulla, occorre controllo serio su immigrati e sfruttamento"

"Esprimo cordoglio per l'ennesima morte avvenuta a San Ferdinando, in quella che è la nuova tendopoli nella quale sono stati spostati gli immigrati presenti nella piana.
Detto ciò, non si può fare a meno di pensare su come non si sia risolto niente, e sulla possibilità che più che incidenti siano azioni reiterate, che continueranno ad avvenire, e crediamo non sia banale immaginare che presto piangeremo (con lacrime di coccodrillo) altre morti". E' quanto afferma per il Coordinamento Regionale Fronte Nazionale, il Segretario e dirigente Regionale – Vincenzo Ciro.

"Il problema per il territorio e per gli immigrati (regolari e non) presenti non si può risolvere solo spostando di zona le tendopoli, ma attraverso un controllo serio sullo sfruttamento degli stessi.

Lo stato, la Regione, la città metropolitana ma, soprattutto il comune dovrebbero sorvegliare, controllare, verificare quanto avviene sul territorio, perché le condizioni di disagio si potrebbero risolvere bloccando lo sfruttamento per pochi euro degli immigrati.

L'emergenza abitativa non si può risolvere pensando di regalare case, ma punendo chi sfrutta la manodopera non dando loro nemmeno la possibilità di sopravvivere, un controllo che spezzi la filiera Mafia-caporalato-sfruttamento dell'immigrazione. Ridando così dignità anche ad un territorio sempre vessato e maltrattato e purtroppo gestito da persone e personaggi non all'altezza, prima che ci scappi l'ennesimo morto.

Per quanto sopra esposto, la sezione Regionale della Calabria del Fronte Nazionale, per conto della dirigenza regionale e provinciale, chiede ufficialmente le dimissioni di Sindaco e Giunta per manifesta incapacità di gestione della Res Pubblica, ed anche le dimissioni del consiglio metropolitano, per la stessa inadeguatezza nel tentativo di trovare soluzioni concrete e definitive".