Reggio Calabria
 

Reggio, il "Piria" diventa sede regionale per la competizione nazionale Microsoft “W&E Championship di informatica 2019”

L'Istituto tecnico economico "Raffaele Piria" di Reggio Calabria diventa sede regionale per la competizione nazionale Microsoft "W&E Championship di informatica 2019".
Si tratta di una sfida a squadre che mette in competizione gli istituti superiori del territorio nazionale sull'uso dei software del pacchetto Microsoft Office e avrà luogo il 21 marzo prossimo nei laboratori dell'istituto reggino in continua evoluzione, con premi in borse di studio pari a 3mila euro, e riconoscimenti per i vincitori delle classifiche individuali.
Proprio così. Superando il punteggio minimo richiesto dal software d'esame, i ragazzi avranno infatti la possibilità di conseguire un'attestazione riconosciuta in tutto il mondo, oltre a far progredire la propria squadra che vincendo queste eliminatorie regionali andrà di diritto alla finale che si svolgerà all'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.
"Il valore aggiunto dell'esperienza – ha detto Alfredo Pudano, animatore digitale – è la natura stessa della specifica competizione. La presenza del lavoro di squadra infatti, permette ai giovani contendenti di confrontarsi anche dal punto di vista dell'importanza delle competenze trasversali, come la capacità di lavorare in gruppo, l'assunzione di responsabilità individuale e collettiva, il rispetto del proprio lavoro e di quello dei compagni, che si aggiungono alle competenze specifico-tecniche che permetteranno a ciascuno di conseguire una certificazione riconosciuta a livello internazionale e rilasciata dal colosso di Redmond".

Entusiasti gli alunni partecipanti. "È una grande occasione di arricchimento personale che mi permetterà di aggiungere un'ottima esperienza al mio curriculum vitae" - ha detto ad esempio Giovanni Minghetti della classe III Sezione Relazioni Internazionali per il Marketing.
Ma non solo. È notizia degli ultimi giorni l'accreditamento a Google America appena realizzato da parte della scuola che ha permesso l'attivazione dei servizi GSuite for Education per ciascun membro della comunità scolastica.
Studenti, docenti e personale tecnico potranno usufruire adesso dei servizi business "Google empowered".
Secondo Pudano, "Ambienti di apprendimento virtuali e strumenti digitali altamente evoluti permettono così all'istituto di fare un ulteriore grande passo in avanti nell'orizzonte della "Scuola 3.0", in cui alla ricca tradizione culturale e metodologica si aggiunge l'efficacia degli strumenti altamente evoluti messi a disposizione a tutta la popolazione scolastica dal colosso di Mountain View, da ambienti di apprendimento virtuali a strumenti innovativi per la condivisione delle risorse e il cloud work con spazio web illimitato".