Reggio Calabria
 

Domani a Reggio la “catena umana di solidarietà” per Maria Antonietta Rositani

rositani maria antonietta okAvrà luogo alle 11 di sabato 16 marzo sulla scalinata del Teatro comunale "Francesco Cilea" la catena umana di solidarietà promossa dalla Commissione Pari opportunità della Città metropolitana di Reggio Calabria e rivolta a tutti i cittadini per solidarizzare con Maria Antonietta Rositani che ha riportato ustioni gravi sul 50% del corpo dopo che l'ex marito le ha dato fuoco. A comunicarlo è la Città metropolitana di Reggio Calabria
L'iniziativa fortemente voluta dalla presidente della Cpo metropolitana Laura Bertullo sarà "una muraglia di solidarietà", estesa anche a tutti i passanti, caratterizzata anche dall'intento di sensibilizzare la popolazione sul delicatissimo tema della violenza sulle donne.
Hanno fornito, tra gli altri, la loro adesione (che si può segnalare alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) il Comune di Reggio Calabria, la Città metropolitana di Reggio Calabria, la Crpo (Commissione regionale Pari opportunità), numerose associazioni cittadine.
Il consigliere metropolitano delegato all'Istruzione Demetrio Marino, in una circolare diramata a tutte le scuole superiori, ha caldeggiato la partecipazione della popolazione studentesca.

Anche "l'Ordine professionale degli Infermieri di Reggio Calabria cui la sfortunata Maria Antonietta Rositani appartiene aderisce con convinzione all'iniziativa di solidarietà verso Maria Antonietta, e al contempo di sensibilizzazione dell'opinione pubblica contro ogni forma di violenza – e specificamente di violenza di genere". "Il nostro più sincero auspicio è che la cara Maria Antonietta – si legge in una nota degli infermieri reggini - si riprenda al più presto, che la Giustizia faccia rapidamente il suo corso rispetto al terribile, vile atto perpetrato nei suoi confronti e che l'iniziativa varata dalla Cpo metropolitana, riscuotendo larga partecipazione, contribuisca ad alimentare un'attenzione elevatissima – oggi più che mai necessaria – nei confronti di ogni genere di violenza e discriminazione nei confronti della donna".

Ci sarà anche la deputata del Pd Enza Bruno Bossio che in una nota ha dichiarato: "Domani sarò a Reggio Calabria per partecipare alla manifestazione organizzata dalla commissione Pari opportunità della città metropolitana in segno di solidarietà a Maria Antonietta, la donna data alle fiamme dall'ex marito. Ci stringeremo idealmente attorno al suo dolore e a una lotta per la sopravvivenza che è stata costretta a ingaggiare per colpa dell'ennesimo uomo che odia le donne. Il suo coraggio è il nostro coraggio. Con Maria Antonietta e con tutte le donne che ogni giorno combattono, soffrono, subiscono. Non sono sole, non siamo sole".
All'iniziativa solidale prenderà parte anche il sindaco metropolitano di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, che censura duramente un "atto di barbarie che riaccende i riflettori su un fenomeno drammatico, com'è quello della violenza familiare nei confronti delle donne, che dev'essere una piaga da contrastare quotidianamente attraverso l'educazione al rispetto e all'uguaglianza", a fronte di un episodio terrificante che deve "suscitare l'indignazione dell'intera comunità".