Reggio Calabria
 

Tripodi e Paolucci (Mdp): “Caso Confoduri? Iaria si dimetta ed il ministro Salvini non rimanga silente”

"Quanto è successo nel Comune di Condofuri in merito all'esposizione nella sala del Sindaco del giuramento del battaglione italiano delle "Waffen SS", responsabili di alcune stragi contro civili, tra cui quella di Sant'Anna di Stazzema che provocarono la morte di oltre cinquecento persone è un episodio di una gravità inaudita e che ci ricorda uno dei periodi più bui della storia dell'umanità". A dichiararlo è il membro della Segreteria Nazionale del Movimento Giovanile della Sinistra ed il Segretario provinciale di Articolo Uno-Mdp di Reggio Calabria Alex Tripodi e il Parlamentare Europeo Massimo Paolucci.

"In netta condivisione con i consiglieri di minoranza Scaramozzino, Paino , Iofrida e Nucera sulla richiesta di dimissioni già inoltrata al Sindaco Iaria - dichiarano Tripodi e Paolucci - abbiamo posto in essere con il Deputato Nico Stumpo del gruppo Liberi e Uguali, un interrogazione parlamentare al Ministro Salvini.

L'interrogazione riprende : "si chiede al ministro dell'Interno, per quanto di sua competenza, se è a conoscenza dell'accaduto e se, quando e come, intenda intervenire per fare cessare tale comportamento, ribadendo e garantendo la "neutralità" dello spazio pubblico e assicurando il rispetto delle norme che impediscono ogni forma di apologia del fascismo."

Rispetto a tutto ciò riteniamo - proseguono Tripodi e Paolucci- non solo che il Sindaco Iaria debba immediatamente dimettersi, ma che da subito debba chiedere scusa alle famiglie delle vittime e ai cittadini di Condofuri che hanno visto il nome ed il simbolo del proprio comune sulle pagine nere della cronaca nazionale.

"Si avvicina la data del 25 Aprile, ricorrenza della Festa della Liberazione, per questo pensiamo sia utile creare un momento per la condivisione dei principi e dei valori antifascisti in difesa dei nostri valori costituzionali, così concludono Alex Tripodi, segretario provinciale di Articolo 1-Mdp e membro della segreteria nazionale del Movimento Giovanile della Sinistra e Massimo Paolucci parlamentare europeo di Liberi e Uguali.