Reggio Calabria
 

Campo Calabro: approvati il Documento Unico di Programmazione ed il Bilancio Economico finanziario 2019-2021

Il giorno 15 febbraio su convocazione del Presidente Francesco Agostino si è riunito il Consiglio Comunale di Campo Calabro . Presenti tutti i Consiglieri ad eccezione di Domenico Idone e Giuseppe Buda (Gruppo Campo Calabro Unita) e Miriam Noemi Idone (Gruppo Prima di Tutto Campo Calabro). Presente per la relazione tecnica sugli argomenti il Dirigente dell'Area economico –finanziaria dott. Domenico Romeo e la Segretaria dott.ssa Grazia Daniela Ferlito. Il Consiglio ha trattato i seguenti punti all'ordine del giorno : 1) Imposta unica comunale , conferma aliquote IMU e Tasi – Determinazione tariffa TARI e piano economico-finanziario . Il Sindaco ha brevemente esposto i contenuti dell'atto che prevedono una conferma delle tariffe IMU e Tasi, ed un piccolo aumento percentuale sulla quota variabile della TARI già abbattuta corposamente nello scorso bilancio. Ha altresì anticipato che purtroppo il subentro previsto dalla normativa regionale dei comuni nei contratti in essere con i gestori degli impianti di trattamento provocherà un inevitabile aumento della tariffa , che al momento viene approvata sulla base dei dati e delle tariffe note . Sull'argomento è intervenuto il consigliere Scopelliti che ha chiesto charimenti tecnici sulla TARI e rilevato la mancata diminuzione dell'IMU. Il punto è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza e l'astensione dei consiglieri Calandruccio e Scopelliti . Sui punti 2) Documento Unico di Programmazione 2019-2021 e 3) approvazione del Bilancio economico –finanziario 2019/2021 si è sviluppata una lunga ed articolata discussione che ha preso le mosse dalla relazione di illustrazione del DUP da parte del Sindaco, che ha ripercorso brevemente i principali impegni programmatici per il prossimo triennio in materia di servizi istituzionali e di gestione, ordine pubblico e sicurezza, istruzione e diritto allo studio, tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali, politiche giovanili, sport e tempo libero, turismo, assetto del territorio ed edilizia abitativa, sviluppo sostenibile tutela del territorio e dell'ambiente, trasporti e diritto alla mobilità, soccorso civile, diritti sociali, politiche sociali e famiglia . Ha ricordato come nel percorso pluriennale verso un bilancio condiviso i temi siano stati rappresentati alla popolazione nell'incontro organizzato dall'amministrazione il 2 febbraio. Scuole, rifacimento di reti idriche, sviluppo dell'area dei forti umbertini, controllo del traffico, videosorveglianza, formazione e sicurezza dei lavoratori, personale ed organizzazione degli uffici, impulso al recupero del patrimonio di edilizia popolare comunale, strade interpoderali, manutenzione dei torrenti , attività culturali, recupero dell'archivio storico, digitalizzazione e innovazione tecnologica, recupero degli impianti sportivi , servizio civile e politiche di sostegno alle fasce fragili, piano strutturale comunale sono i temi principali sui quali sono state sviluppate 21 linee di finanziamento di cui 13 già in fase di erogazione fondi . Discorso a parte meritano invece i lavori del rifacimento del palazzo comunale delle sedi viarie e delle piazze del centro rinviate agli anni successivi dalla legge finanziaria. I numeri del bilancio 2019 sono stati commentati dall'Assessore al Bilancio Giuseppe Barresi che ha sottolineato come la scelta di mettere a regime nuovi servizi (mensa, assistenza specialistica, segretariato sociale manutenzioni ) l'impegno sul personale e la dilatazione di alcune spese indipendenti dalla volontà dell'amministrazione (tariffe Sorical, gestione nuovo istituto scuola media, lotta al randagismo, nuovo contratto di lavoro dei dipendenti comunali ) abbiano portato ad un aumento complessivo delle spese di gestione a oltre 150 mila euro . La Consigliera Calandruccio ha sottolineato come la contestuale approvazione di DUP e Bilancio ha reso impossibile l'elaborazione di proposte da parte della minoranza . Il Consigliere Scopelliti, pur apprezzando lo forzo di programmazione e previsione dell'amministrazione evidente nel documento contabile , ha messo in luce quelle che a suo parere rappresentano delle criticità: il traffico del quadrivio, la lentezza con la quale si sta procedendo alla verifica dell'agibilità di alcune aule della scuola media, la necessità di accellerare il processo di consegna degli alloggi recuperati al patrimonio comunale, l'opinabile priorità attribuita alla richiesta del mutuo per gli spogliatoi del campo sportivo, l'eccessivo ricorso all'avanzo di amministrazione per finanziare spese correnti . Dopo la replica ed i chiarimenti del Sindaco Sandro Repaci alle obiezioni sollevate, sia il DUP che il Bilancio di Previsione sono stati approvati con l'astensione di Calandruccio e Scopelliti . All'unanimità rinviato il punto 4) Riordino del servizio di gestione dei rifiuti urbani – delega alla regione Calabria in attesa di approfondimenti circa l'entità delle somme da impegnare conseguentemente al subentro nei contratti coi gestori . Unanimità anche per i punti 5 ) risoluzione convenzione col Comune di Casignana per la gestione in forma associata dell'ufficio di segreteria e 6) nomina della Commissione per l'attribuzione del Premio Siciliano-Sidari (nominati Alessandra Lofaro, Alessandra Calandruccio, Francesco Agostino ) . "Proseguiamo – ha dichiarato il Sindaco- il nostro lavoro nella consapevolezza della ristrettezza delle risorse cui i comuni sono chiamati a rispondere . Sappiamo bene che senza impegni economici difficilmente le condizioni del nostro comune potranno mutare in meglio così come la qualità della vita dei cittadini, e di questi impegni ci assumiamo volentieri la responsabilità. Non ci accontentiamo di vivacchiare. Vogliamo accompagnare , come abbiamo promesso ,questa comunità verso l'inizio di un nuovo ciclo storico e sociale, del quale dovremo essere tutti ,amministratori e cittadini , responsabili e protagonisti . Lo sforzo di programmazione fatto e che ci è stato riconosciuto assieme agli obiettivi già raggiunti ci fanno sperare in un percorso si difficile, ma anche foriero di prospettive di trasformazione e sviluppo per Campo Calabro ed i suoi abitanti.".