Reggio Calabria
 

“Amministrazione Falcomatà, trasparente come il carbone”. I consiglieri d’opposizione: “Serve ispezione ministeriale al Comune di Reggio Calabria”

ConfStampa7febbraioRCConferenza comune dei gruppi di minoranza in Consiglio Comunale, quella che si è svolta stamattina per discutere come annunciato nelle scorse ore del problema della trasparenza amministrativa, che, secondo i rappresentanti dell'opposizione sembrerebbe mancare all'interno dell'ente amministrato dalla maggioranza del Sindaco Giuseppe Falcomatà.

Tanti i dubbi sollevati da Massimo Ripepi (FdI) che, insieme agli altri consiglieri di centrodestra Antonio Pizzimenti e Luigi Dattola (FdI), Mary Caracciolo e Pasquale Imbalzano (FI) e Emiliano Imbalzano (Lega), hanno voluto incontrare la stampa.

"Ci viene impedito di esercitare il nostro ruolo ispettivo di opposizione, una situazione resa nota anche al prefetto della città"ha detto Ripepi.

Tra le questioni oggetto di dubbio per il consigliere vi sarebbero, infatti, quella degli avvocati del Comune iscritti all'albo speciale dei cassazionisti ("non sappiamo se avevano i titoli per poterlo fare"). E ha aggiunto: "Abbiamo dubbi sulla recente nomina del direttore generale del Comune, un funzionario di Prefettura scelto a fronte di due dirigenti di Stato. Su Avr (societa' che si occupa della raccolta di rifiuti, ndr) che ci costa annualmente un patrimonio con un servizio pessimo, abbiamo seri dubbi sul contratto; come anche per gli altri settori manutenzione stradale e verde pubblico. Vorremmo anche chiarimenti - ha concluso Ripepi - circa l'applicazione dei contratti decentrati per i nostri dipendenti e sul perché si registrano periodici ritardi nel pagamento degli stipendi".

Per tutti questi motivi "come gruppi consiliari di opposizione chiederemo ai nostri parlamentari di inviare un'ispezione ministeriale del Mef e della Funzione pubblica al Comune di Reggio con la speranza che almeno loro possano ottenere le risposte che in quattro anni e mezzo di consiliatura non abbiamo avuto noi consiglieri di opposizione. Circa l'80% delle nostre interrogazioni al sindaco non hanno avuto risposta".

Del Mancato pagamento degli assistenti educativi ha invece parlato Mary Caracciolo, capogruppo di Forza Italia in assise.

"Gli assistenti educativi da cinque mesi non vengono pagati, ossia da quando hanno iniziato a lavorare. Le ultime rassicurazioni che abbiamo potuto riscontrare fanno riferimento al pagamento di un mese e mezzo di lavoro".

"Registriamo ancora ritardi per i pagamenti degli stipendi dei lavoratori di Avr - ha aggiunto - lo scorso 22 gennaio l'assessore all'Ambiente, Giovanni Muraca, dichiarava che sarebbero stati pagati entro una settimana. Ma finora nulla e' avvenuto, anzi sembra che si arriverà al mese di marzo. Anche su questo registriamo una mancanza di trasparenza su una liquidità del Comune che ovviamente ha delle problematiche molto forti".

Antonio Pizzimenti (neocapogruppo consiliare FDI) ha accusato l'Amministrazione di rispondere "solo occasionalmente alle attività ispettive dei consiglieri comunali". "Le risposte fornite alle interrogazioni – spiega - sono insoddisfacenti, ogni proposta del centrodestra viene cestinata perché proveniente dai banchi dell'opposizione, salvo poi tornare indietro, vedi vendita Miramare".

Sulla stessa lunghezza d'onda, Pasquale Imbalzano (FI): "E' evidente come ogni giorno i cittadini chiedano servizi efficienti, "una città normale", ma c'è una interrogazione rimasta "appesa": perché dei fondi Pac hanno beneficiato alcuni istituti per l'infanzia piuttosto che altri? Questa vicenda potrebbe avere dei risvolti sulla cronaca giudiziaria".

Tutti dubbi e quesiti condivisi anche da Luigi Dattola, secondo il quale "l'amministrazione è incapace di garantire i servizi minimi come l'illuminazione e la segnaletica pubblica".

Emiliano Imbalzano espressione della Lega in Consiglio comunale ha parlato di "lampante mortificazione del lavoro dei consiglieri comunali che tramite interrogazione esercitano un diritto della collettività ad avere risposte serie e trasparenti dell'operato dell'amministrazione".