Reggio Calabria
 

Reggio Calabria, CasaPound: "A quando un Comandante per la Polizia Municipale?"

"Soltanto pochi giorni fa la slitta con le renne è stata tolta da piazza Italia, ma per i cittadini i regali non sono ancora finiti. È infatti notizia recente che il già bistrattato corpo di Polizia Municipale subirà un ennesimo sberleffo da parte dell'amministrazione cittadina". Esordisce così Roberto Irrera, Responsabile Provinciale di CasaPound Italia."Malgrado i proclami espressi - continua - all'insediamento del nuovo consiglio quattro anni addietro, che invocavano maggiore dignità e decoro, non è stato ancora nominato un Comandante effettivo dell'istituzione, carica che ad oggi risulta quindi ancora vacante, e sempre più necessaria al fine di mettere in ordine uno dei più importanti uffici del nostro Comune. Nulla di tutto ciò è avvenuto. Anzi".

"Alle carenze riscontrate - prosegue Irrera - si è inoltre aggiunto un ritardo nel pagamento degli stipendi e, dulcis in fundo, l'incarico di gestire la Polizia Municipale è stato affidato ad un dipendente di categoria D, il quale a norma di legge non avrebbe le competenze per poter gestire una situazione di tale portata e complessità, rimandando al futuro tutti i problemi e le vertenze che potrebbero insorgere a causa di tale negligenza".

"Ci sembra dunque legittimo - conclude - domandarsi perché in quattro anni non si è voluto dare al corpo un vero Comandante, a differenza per esempio delle assegnazioni degli incarichi legati allo staff del Sindaco, effettuate in tempi rapidi e senza badare a spese. Citiamo ad esempio l'ultima nomina di un Direttore Generale, fatta in tempo record: meno di due mesi dall'apertura del bando.
Sappiamo che - conclude - un organismo pubblico coscienzioso darebbe risposta a questi interrogativi, ma anche che, purtroppo, da Palazzo San Giorgio non giungerà alcuna spiegazione".