Reggio Calabria
 

Il Pg di Reggio Calabria, Bernardo Petralia, in corsa per la Procura di Torino

Petralia Dino 1 500Sono nove i magistrati che si sono candidati alla successione di Armando Spataro alla guida della procura di Torino. Spataro lascera' la magistratura tra una decina di giorni, ma il suo posto di procuratore e' stato messo a concorso dal Csm a ottobre, con il consueto margine di anticipo. E il 27 novembre sono scaduti i termini per la presentazione delle domande. In corsa non ci sono nomi di magistrati noti fuori dalla cerchia degli addetti ai lavori ad eccezione di Luca Palamara, il pm romano che e' stato presidente dell'Associazione nazionale magistrati e componente del passato Csm.

Tra i candidati c'e' il procuratore generale di Reggio Calabria Bernardo Petralia e tre capi di procure ordinarie, nessuna di grandi dimensioni: si tratta di Giuseppe Ferrando (Ivrea), Salvatore Vitello (Siena) e Francesco Prete (Velletri). C'e' anche il procuratore aggiunto di Cuneo Gabriella Viglione, e compresa lei, sono in tutto tre le donne candidato: le altre due, Anna Maria Baldelli e Anna Maria Loreto sono entrambe alla procura di Torino, con il ruolo di sostituto procuratore. Tra gli aspiranti c'e' un altro sostituto procuratore torinese, Paolo Borgna.