Reggio Calabria
 

Reggio, successo al "Righi" per la "Lezione a sorpresa" del professore Focà

L'Istituto d'Istruzione "A. Righi" di Reggio Calabria diretto dall'Avv. Maria Daniela Musarella, ha regalato agli studenti una esperienza di alto spessore culturale: la lezione a sorpresa. Un progetto del Rhegium Julii che parte proprio dall'Istituto "A. Righi".
Ospite d'eccellenza il professore Alfredo Focà, Ordinario di Microbiologia presso l'Università degli studi "Magna Grecia" di Catanzaro il quale ha entusiasmato gli studenti con una particolare relazione su Umberto Zanotti Bianco.
L'Istituto "A. Righi" dove sono presenti tre particolari indirizzi: Costruzione, Ambiente e Territorio, Aeronautico e Biotecnologie Sanitarie si è trasformato in un vero e proprio laboratorio didattico in cui il ragionamento e l'ascolto ha prevalso sopra ogni cosa.
La Dirigente Maria Daniela Musarella nel dare il benvenuto ai presenti ha evidenziato come sia necessario portare nella scuola la storia del territorio perché i giovani possano sempre più radicarsi nella propria terra ed avere con la stessa un rapporto privilegiato. Un rapporto di amore, ha affermato, tale da indirizzare le presenti e future generazioni a costruire un opportunità di lavoro perchè possa ridurre i fenomeni di emigrazione.
E proprio su questo orientamento ha proseguito anche Il presidente del prestigioso "Rhegium Julii", dott. Giuseppe Bova, il quale ha affermato che dalla conoscenza nasce l'amore e per tale motivo il circolo culturale sta portando nelle scuole questo progetto finalizzato all'attaccamento ai valori e a quanto fa parte della propria cultura.
Poi un elogio ai ragazzi dell'Istituto "A. Righi" per la loro brillante partecipazione e per la loro costruttiva interazione nel dialogo educativo con il professore Focà il quale è riuscito con rara capacità comunicativa a trasportare i ragazzi nel tempo passato quanto Umberto Zanotti Bianco giunse a Reggio Calabria tracciando così un meridionalismo dal volto umano.
Un uomo che, così come narrato ai ragazzi, ha saputo spendersi e spendere le proprie energie per il sud. Un sud che ha subito un particolare cambiamento storico tale da segnarlo per sempre.

Poi il dialogo con gli studenti i quali hanno posto al professore che per l'occasione ha presentato anche un suo volume sull'impegno umano di Umberto Zanotti Bianco volto a sostenere il sud in un significativo momento storico.
Il lavoro però non si è concluso perché gli studenti dei tre indirizzi presenti all'Istituto d'Istruzione "Augusto Righi" hanno poi preso un impegno di studio itinerante.
Gli studenti di "Costruzione Ambiente e Territorio" porteranno avanti uno studio sui materiali costruttivi relativi al periodo del terremoto che ha devastato Reggio. Quelli dell'indirizzo aeronautico un ipotetico soccorso con i mezzi del tempo mentre gli studenti di biotecnologie sanitarie le diverse analisi da effettuare ai feriti così come le prime cure.
Un progetto che permetterà agli studenti dunque partendo dalle "lezioni a sorpresa" di approfondire anche aspetti legati ai loro specifici indirizzi di studio.