Reggio Calabria
 

Siclari contro Grillo: "Delirio vergognoso. Chieda scusa"

"L'unica vera malattia che riconosco come male del secolo è l'ignoranza e Grillo in preda all'ennesimo delirio da piazza ha dimostrato di esserne affetto".
Dura la reazione del senatore azzurro Marco Siclari dopo l'infelice uscita pubblica di Grillo che ha offeso e ridicolizzato le persone autistiche.
"Chieda scusa perché si preso gioco di tutti coloro costretti a fare i conti con le sofferenze derivanti da questa condizione. Associare l'autismo alle persone, o ai politici, che parlano senza condizione è quanto di più stupido e becero si possa immaginare. Grillo ha toccato il fondo, denotando una tale insensibilità che la dice lunga sul l'approccio che questo comico fallito ha nell'affrontare i temi del paese. Le famiglie che vivono le enormi disagi legati all'autismo non meritano ulteriori e gratuite mortificazioni. Chi ha un ruolo pubblico come Grillo rischia di disorientare e condizionare le masse e non può passare il messaggio che sull'autismo si possa fare ironia. È un cattivo esempio per questo Grillo chieda scusa e vada al più presto a visitare un centro per l'autismo e si renda conto della grande fesseria detta. Il premier Conte, Di Maio e il ministro alla salute Grillo prendano pubblicamente le distanze da quanto affermato da Grillo", ha concluso il senatore Siclari.