Reggio Calabria
 

Chiesti oltre 500 anni di carcere per le cosche della fascia jonica reggina

reggiocalabria aulabunker19aprLe cosche della Locride vanno seppellite da oltre cinquecento anni di carcere. Non fanno i sconti i pm antimafia Francesco Tedesco e Antonio De Bernardo che al gup distrettuale, Filippo Aragona, hanno invocato condanne durissime per oltre 500 anni di detenzione nei confronti dei 40 imputati del processo scaturito dall'indagine "Mandamento Ionico". Le condanne richieste dall'Antimafia oscillano dai 4 anni e sei mesi ai 20 anni di detenzione. La condanna più "dura" infatti, è stata invocata per Antonio Cataldo, classe 1956, Francesco Cataldo, Renato Floccari, Attilio Giorgi, Saverio Maisano , Domenico Antonio Moio, Rocco Morabito (1947), Vincenzo Pedullà, Rocco Perre, Francesco Raschellà. Giuseppe Romeo e Bruno Zucco. Sono una è stata l'assoluzione richiesta ossia quella nei confronti i Giuseppe Lia. L'inchiesta "mandamento ionico" vede alla sbarra le principali cosche di 'ndrangheta di Locri, Roghudi, Condofuri, San Lorenzo, Bova, Melito Porto Salvo, Palizzi, San Luca, Bovalino, Africo, Ferruzzano, Bianco, Ardore, Platì, Cirella di Platì, Careri, Natile di Careri, Portigliola, Sant'Ilario; nonché alcuni presunti affiliati alle locali di Reggio Calabria, cosca Ficara–Latella e cosca Serraino e alla locale di Sinopoli del mandamento tirrenico. L'inchiesta, condotta dal Ros dei Carabinieri nel luglio dello scorso anno, avrebbe comprovato come le cosche della provincia di Reggio Calabria, in particolare quelle della Jonica, rimangono il centro propulsore delle iniziative dell'intera 'ndrangheta, cuore e testa dell'organizzazione, nonché principale punto di riferimento di tutte le articolazioni extraregionali, nazionali ed estere. Tra le accuse contestati agli imputati, oltre all'associazione mafiosa, ci sono estorsione e tentate estorsioni, nonché truffa e reati in materia di armi, tutti aggravati dall'aver agevolato la criminalità organizzata.

Ecco le richieste avanzate dalla Dda di Reggio Calabria:

Pasquale Aligi 4 anni 6 mesi
Pasquale Barbaro 16 anni
Pietro Casili 8 anni
Antonio Cataldo (1964) 8 anni
Antonio Cataldo (1956) 20 anni
Francesco Cataldo 20 anni
Giovanni Andrea Cuzzilla 14 anni
Mario D'Auria 4 anni 6 mesi
Leonardo Della Villa 12 anni
Pasquale Dieni 12 anni
Andrea Floccari 12 anni
Renato Floccari 20 anni
Giorgi Attilio 20 anni
Alberto Latella 18 anni
Candeloro Lia 14 anni
Giuseppe Lia assoluzione
Giorgio Macrì 8 anni
Saverio Maisano 20 anni
Giuseppe Mammoliti 12 anni
Vincenzo Mastroianni 4 anni 6 mesi
Maurizio Maviglia 6 anni
Domenico Antonio Moio 20 anni
Giuseppe Morabito (1978) 18 anni
Rocco Morabito (1947) 20 anni
Domenico Nucera 14 anni
Francesco Pangallo 18 anni 6 mesi
Vincenzo Pedullà 20 anni
Rocco Perre 20 anni
Francesco Raschellà 20 anni
Antonio Leonardo Romeo 14 anni
Stefano Romeo 14 anni
Antonino Romeo 4 anni
Giuseppe Romeo 20 anni
Lorenzo Domenico Stelitano 12 anni
Francesco Trimboli 4 anni
Leonardo Ursino 4 anni 6 mesi
Salvatore Ursino 14 anni
Salvatore Vadalà 12 anni
Bruno Zucco 20 anni
Domenico Zucco (1965) 18 anni
Leonardo Zucco 12 anni