Reggio Calabria
 

La polizia "blinda" la movida reggina

poliziaviamarinaIl Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, così come concordato in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, attesa la notevole affluenza di persone nei luoghi di forte richiamo turistico che potrebbe costituire occasione per l'attuazione di progettualità criminose ha disposto, per le giornate a ridosso del ferragosto, l'implementazione dei servizi di controllo straordinario del territorio e di vigilanza agli obiettivi sensibili, finalizzati a garantire la tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, prevenendo ogni forma di illegalità.

Per la contingente circostanza, il dispositivo di sicurezza ha previsto l'implementazione dell'attività info-investigativa, l'incremento delle attività di prevenzione e di controllo del territorio, in specie presso i luoghi di massima affluenza, come luoghi turistici e musei, l'adeguata sensibilizzazione dei servizi di vigilanza e di sicurezza a protezione degli obiettivi a rischio, l'intensificazione dell'attività di osservazione nei confronti di persone sospette e pericolose. Inoltre, considerato l'esponenziale aumento in città di turisti, il Questore ha ritenuto fondamentale garantire controlli presso impianti stradali ed autostradali, nonché presso stazioni ferroviarie, porti ed aeroporto, intensificando l'attività di controllo dei passeggeri in transito, dei bagagli e delle merci.

Analogo impegno operativo verrà profuso dagli Uffici investigativi, nell'attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ed alla criminalità diffusa in genere.

Accurati controlli, inoltre, saranno effettuati presso alberghi e strutture ricettive, con particolare attenzione ed attività di monitoraggio presso i lidi, con l'impiego di unità di specialisti in servizio presso la Divisione Amministrativa e Sociale della Questura. Già la scorsa settimana i controlli hanno portato alla sanzione di numerose strutture ricettive per un importo di diverse migliaia di euro.

Si intende, in tal modo, garantire ai cittadini una serena e libera fruizione dei luoghi di maggiore interesse che vedranno l'afflusso dei molti turisti presenti sul territorio.