Reggio Calabria
 

Porto di Gioia Tauro (RC), Mauro: "Utile per il 'sistema Paese'"

"Il servizio sul porto di Gioia Tauro andato in onda ieri sera su Report suscita differenti riflessioni: da un lato, ha corroborato la convinzione che lo scalo possa rappresentare un futuro di sviluppo e prosperita' per la Calabria e per il sistema Paese, individuandolo come unico scalo che possiede tutte le caratteristiche indispensabili per divenire il piu' importante della Penisola; dall'altro ha suscitato un senso di frustrazione per tutto quello che il porto della Piana da tempo avrebbe potuto significare per i nostri territori, senza pero' ancora riuscire a realizzarlo. Infine, deve spingerci a ragionare su quali ulteriori azioni mettere in campo per far si' che Gioia Tauro assurga a risorsa strategica nel cuore del Mediterraneo per trainare l'economia reggina, calabrese e nazionale". Lo afferma il vicesindaco metropolitano di Reggio Calabria, Riccardo Mauro (Pd).

"Tra gli esempi esposti nel servizio spicca quello di Tangeri dal quale dovremmo prendere spunto, che, con l'ottima politica di sviluppo dell'area portuale ha creato decine di migliaia di posti di lavoro. Tutti i rappresentanti delle istituzioni - aggiunge Mauro - devono raccogliere l'allarme lanciato dalle sigle sindacali e dall'Autorita' portuale, domandandosi con preoccupazione cosa stia avvenendo a Gioia Tauro e se si corra realmente il rischio che la grande conquista della Zes si riveli tardiva e vana. Per queste ragioni, di fronte alle denunce dei rappresentanti dei lavoratori che rilevano la mancanza di investimenti da parte di Mct e il calo dei traffici da parte di Msc, che sceglie di dirottare gli stessi su altri porti del Mediterraneo, nonostante i precisi impegni assunti in sede ministeriale, la politica calabrese - conclude il vicesindaco metropolitano di Reggio Calabria - deve reagire e chiedere chiarezza ai due soci, quanto meno per comprendere le dinamiche in atto ed evitare che si aggravi l'emergenza economica e occupazionale".