Reggio Calabria
 

Ferraro (Fials): “Asp di Reggio Calabria? Chiuderla e costruirne una nuova”

"La Politica Regionale con Oliverio in testa adotta nei confronti dell'ASP di Rc la politica delle 3 Scimmie : non vedo, non sento , non parlo .

Come si fa a non vedere un'azienda che non ha una dotazione organica e continua ad assumere ?

Come si fa a non sentire la mancanza dei bilanci consuntivi dal 2013 ad oggi che impediscono di fatto qualsiasi azione programmatica ?

Come si fa a non parlare dello stato pietoso in cui si trovano i servizi sanitari che dovrebbero essere erogati ai cittadini ?

I Presidi Ospedalieri , il DSM , le strutture territoriali vivono ormai uno stato comatoso derivante non solo dal caos amm.vo, gestionale e contabile, ma anche e soprattutto dall'assoluto immobilismo dei vertici aziendali.

Solo 1 anno fa trionfalmente dalle colonne del Sole 24 Ore ( a Pagamento ? ) il D.G. Brancati pontificava sulla fine dei problemi dell'ASP.

Dopo 3 anni di reggenza dell'Azienda Sanitaria più disastrata d'Europa ( Cit. Scura )siamo ancora alla ricerca di una pur minima normalità.

Il personale dipendente in 8 anni di piano di rientro è diminuito del 30 % sono stati chiusi 4 Ospedali che non hanno mai visto la loro trasformazione in casa della salute, le strutture poliambulatoriali sono in stato di abbandono.

Pertanto a parere della FIALS si rende inutile persino la richiesta di dimissioni del D.G. Brancati perché non risolverebbe la situazione.

La soluzione caldeggiata ormai da 3 anni dalla FIALS e notificata al Commissario Scura è quella di chiudere l'ASP di Reggio Calabria, creando una gestione liquidatoria per i debiti conosciuti e conoscibili e azzerando i bilanci.

Per costituire la nuova ASP SUD ripartendo da zero sia in termini di bilanci che organizzativi e gestionale.

Soprattutto nominando ai vertici persone capaci e competenti che riescano a fare programmazione sanitaria.

Il resto sono solo passerelle sterili da parte della politica e anche del Sindacato che servono solo a non far adottare regole certe e chiare per tutti e a non far risollevare la sanità territoriale ed ospedaliera in ambito provinciale.

La Fials farà tutti i passi necessari per l'istituzione della nuova Azienda". Lo afferma il segretario generale della Fials Calabria Bruno Ferraro.