Reggio Calabria
 

Reggio, verso la prima edizione della “Corrikiwanis”

Si sono da poco concluse le celebrazioni promosse dal Kiwanis Club Reggio Calabria per i suoi primi quarant'anni di vita ed ecco che, sotto l'attenta guida del Presidente Natale Praticó, già fervono i preparativi per una altra straordinaria iniziativa questa volta finalizzata a coniugare insieme: sport, tempo libero, natura e solidarietà. Il prossimo primo luglio, infatti, sarà la volta della prima edizione della manifestazione podistica di solidarietà denominata CorriKiwanis i cui dettagli e finalità saranno oggetto di specifica conferenza stampa.

Tornando al Quarantennale del Club tutti i soci intendono ringraziare quanti hanno contribuito alla piena realizzazione di tutte le attività previste.A partire dalla tradizionale Cena della Candelina quest'anno arricchita dalla eccezionale presenza delle massime autorità del Kiwanis International primi fra tutti Piero Grasso Presidente Europeo, Francesco Valenti Segretario del KIEF , e Fabio Giuseppe Cristaldi Governatore del Distretto Italia San Marino, Francesco Garaffa Luogotenente della Divisione 13 Calabria Mediterranea, unitamente con gli altri officer distrettuali presenti, Giuseppe Azzarà Segretario DISM, Luigi Ricciuto Tesoriere del DISM, Franco Gagliardini Governatore Eletto DISM nonché con le massime cariche del Club Sponsor Messina, del Club Gemellato Vibo Valentia, delle altre Divisioni ed i presidenti dei Club che hanno aderito all'invito. Molto gradita la particolare presenza del Sindaco Metropolitano Giuseppe Falcomatà e gentile consorte. Presente anche l'artista pittrice reggina Katia Biondo che ha omaggiato il club con una sua tela realizzata per l'occasione.Dopo il saluto dei soci fondatori Domenico Cuzzucrea ed Arturo Occhiuto che hanno ripercorso i quaranta anni di servizio del Club, il presidente Natale Praticò ha ringraziato le autorità presenti e ricordato i service che da anni vedono il club impegnato a favore dei bambini.Nel corso della cerimonia hanno fatto ingresso nel Club due nuovi soci: Maria Spanó docente scolastica e Salvatore Scaldaferri, funzionario di una nota societàoperante nel settore energetico.

Le iniziative per il quarantennale il giorno seguente sono poi proseguite presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico con il Convegno sul tema "Bambini Migranti: un aiuto concreto dal Kiwanis" teso evidenziare l'impegno assunto con il Service Happy Child for Unicef.In apertura un momento speciale con i bambini del Kiwanis Kids Cassiodoro - Don Bosco che hanno eseguito l'inno di Mameli per poi essere accompagnati in una interessante visita guidata sulla Storia di Reggio Calabria dal dott. Giacomo Oliva non prima di aver fornito il benvenuto ai presenti ed il saluto del dott. Carmelo Malacrino direttore del Museo Archeologico Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria.I lavori, moderati dal socio Antonio Rotella che subentreràil prossimo anno nella carica di Presidente del Kiwanis Club Reggio Calabria, hanno visto l'intervento di Eva Raffaella Nicolò Dirigente Scolastica del Circolo Didattico Cassiodoro Don Bosco Pellaro a testimonianza del forte legame esistente tra le due istituzioni.

Con l'intervento iniziale del Presidente del Club Natale Praticó si sono quindi succeduti gli interventi delle massime autorità Kiwaniane. Vibranti infine le parole del Garante per l'Infanzia e per l'Adolescenza Antonio Marziale della Regione Calabria. "Ci sono troppi ritardi e disagi che si riscontrano tutt'oggi in Calabria - evidenzia Marziale nella Sanità dove ad esempio non esiste un pronto soccorso pediatrico così come nel Pianeta Giustizia - sottolinea Marziale - servono più organici e locali destinati ai Tribunali per i minori e più in generale c'è ancora molto da fare sul fronte dei diritti dei minori".Antonio Marziale coglie quindi l'occasione per lanciare una nuova proposta: "diamo vita ad una nuova battaglia di civiltà, facciamolo insieme Garante e Kiwanis International, in difesa dei 18 anni.." In Italia - chiarisce Marziale - in questo momento c'è chi pensa sia corretto abbassare l'Età del consenso sessuale, esiste una tendenza che vorrebbe poi abbassare anche l'Età minima per il possesso di armi da fuoco. Vi sono proposte di riforma che vorrebbe ulteriormente abbassare la già bassissima età imputabile: per arrestare bambini evidentemente. A questo genere di proposte ed iniziative bisogna porre un argine poiché aprirebbe uno squarcio pericoloso nella lotta e nel contrasto della pedofilia o ancora favorirebbe ad esempio la presenza diffusa delle armi da fuoco anche nelle nostre scuole come già avviene in altri Paesi del Mondo".

L'evento ha visto proiettato un videoclip sul Kiwanis Club Reggio Calabria realizzato per l'occasione e si é poi concluso con uno speciale annullo filatelico ad opera di Poste Italiane e con la visita guidata delle delegazioni presenti al Museo. Le celebrazioni per il quarantennale sono poi proseguite nel corso della giornata con la visita guidata del centro storico e delle principali attrazioni turistiche e culturali della città per poi culminare la sera in un teatro Cilea gremito con la consegna simbolica del ricavato delle donazioni raccolte durante l'intera stagione teatrale de L'Officina Dell'Arte rispondendo così all'invito promosso dal Circle K Università Dante Alighieri e dal Kiwanis Club Reggio Calabria.