Reggio Calabria
 

Estradato in Italia il latitante Simone De Luca di Cinquefrondi (RC)

roma fiumicinoSimone De Luca, 26enne originario di Cinquefrondi (Reggio Calabria) insieme a Salvatore Sortino, 30enne agrigentino e Sebastiano Platania, 60enne catanese, rientrano oggi in Italia, scortati da personale del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia (Scip) del Dipartimento della pubblica sicurezza.

I tre latitanti, fa sapere la polizia, "erano ricercati per mandati d'arresto europei emessi dall'autorità giudiziaria italiana per diversi reati: De Luca, nello specifico, per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine a mano armata, furti, ricettazione ed altro.

Sortino per estorsione e il Platania per violenza sessuale aggravata e continuata". Le attività di indagine a livello locale hanno avuto il sostegno operativo dello Scip, in campo internazionale, che, attraverso la Divisione supplementary information request at the national entry, ha fornito i dettagli utili ed il supporto strategico alla polizia tedesca per fermare i tre ed assicurarli alla giustizia.

All'arrivo dei tre a Fiumicino, saranno espletate le formalità dell'arresto sul territorio nazionale presso l'Ufficio di polizia di frontiera aerea, ed immediatamente verranno associati presso le competenti case circondariali a disposizione delle autorità giudiziarie procedenti.