Reggio Calabria
 

Reggio, arriva il protocollo d’intesa “L’ambiente per crescere: sviluppo sostenibile, tutela, rispetto e valorizzazione”

"L'ambiente per crescere: sviluppo sostenibile, tutela, rispetto e valorizzazione": è questo il titolo del protocollo d'intesa sottoscritto presso l'Auditorium "Ciprioti" del Ceentro Civico di Arghillà tra l'Istituto Comprensivo "Radice – Alighieri" di Catona, l'Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte, Legambiente Reggio Calabria , l'Azienda Calabria Verde della Regione Calabria , l'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria-Dipartimento agraria , Ecolandia – parco ludico tecnologico ambientale- di Reggio Calabriae che ha visto la partnership dei Carabinieri Forestale Calabria - reparto carabinieri per la biodiversità di Reggio Calabria rappresentato in sala dal capitano Alesci e dall'appuntato scelto, Gatto. Ha introdotto i lavori il Dirigente scolastico, Avv. Simona Sapone che ha evidenziato come "la sinergia tra diverse istituzioni sia importante per il raggingimento degli obiettivi prefissati in fase di sottoscrizione. L'educazione ambientale, ampliata nel Piano dell'Offerta Formativa, è fondamentale per diventare cittadini consapevoli". Riprendendo le parole della Dirigente, la Dott,ssa Nicoletta Palladino, responsabile di Lega Ambiente di Reggio Calabria, si è soffermata sugli obiettivi trasversali da raggiungere anche con la partecipazione a campagne nazionali della sua associazione.

L'intervento successivo ha visto protagonista il Dott. Giovanni Pensabene, Presidente di Ecolandia, il quale ha ricordato che il progetto di creare un Parco Ludico Tecnologico Ambientale diviso in 4 aree tematiche (ARIA, FUOCO, ACQUA, TERRA) interamente dedicate ai grandi miti della Magna Grecia e all'ecologia pratica, nacque intorno alla metà degli anni '90, con il finanziamento del Programma URBAN I dell'Unione Europea, riqualificando un'area, quella del Forte Gullì, che era diventata una discarica a cielo aperto e dando un futuro di speranza e una opportunità di lavoro ai giovani. Il Prof. Valentino Branca, docente del Dipartimento di Agraria dell'Università Mediaterranea e il Dott. Francesco Domenico Cordova di Calabria Verde hanno relazionato sul patrimonio storico- culturale, sulla biodiversità del nostro territorio e sulla peculiarità del bergamotto sulla fascia jonica. Ha concluso gli interventi, il Prof. Giuseppe Bombino, Presidente dell'Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte, che, rivolgendosi direttamente ai piccoli alunni che gremivano incuriositi la sala, ha specificato come il parco comprenda l'intera città metropolitana e, in esso vi sia la biodiversità più alta di tutta Europa, sottolineando che la prima parola che possiamo rintracciare nell'ambiante sia proprio il riconscimento delle differenze. La manifestazione, suggellata dalla firma dei rappresentanti degli enti, si è conclusa con un omaggio degli alunni – l'albero della vita – agli illustri ospiti.