Reggio Calabria
 

Aeroporto dello Stretto, presentati tre esposti per anomalie nel bando Enac

aeroporto-Reggio"Abbiamo verificato delle anomalie nel bando Enac per la gestione dell'aeroporto dello Stretto Tito Minniti e proprio per questo abbiamo presentato tre esposti, alla Procura di Reggio Calabria, alla Procura di Catanzaro e alla Procura di Roma perche' e' opportuno che intervengano. Allo stesso tempo abbiamo interpellato tutte le autorita' garanti del settore, regolazione trasporti, Anac e concorrenza del mercato". Lo ha dichiarato Fabio Putorti', in rappresentanza del Comitato pro-aeroporto dello Stretto, nel corso della conferenza stampa svoltasi questo pomeriggio a Reggio Calabria finalizzata ad informare la cittadinanza sulle vicende legate alla gestione degli aeroporti calabresi e che hanno portato alla presentazione di un atto di esposto presso le Procure competenti. "Purtroppo per come e' stato strutturato il bando, a priori, - ha aggiunto Putorti' - secondo noi ci sono state delle irregolarita' e delle contraddizioni che vanno ad inficiare il diritto dei cittadini al servizio pubblico. Il nostro sospetto - ha concluso il rappresentante del comitato pro-aeroporto dello Stretto - e' che si sta utilizzando il pubblico ufficio per non perseguire l'interesse indiscriminato del calabresi". L'aeroporto dello Stretto Tito Minniti a seguito di una recente aggiudicazione di un bando Enac e' gestito dalla Sacal (societa' aeroporti calabresi) che gia' opera sull'aeroporto di Lamezia Terme (CZ) e sullo scalo di Crotone.