Reggio Calabria
 

Elezioni, Pizzimenti (FI): "Vince la protesta, destra e sinistra non possono sorridere"

"Un'analisi serena e razionale del voto dovrebbe portarci ad una saggia riflessione della realtà che si appalesa non solo con belle parole, ma guardando i numeri, soprattutto nei centri della Calabria, ovvero Reggio Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Vibo Valentia.
I grandi comuni sono un test importante di verifica e dati alla mano, non si può non constatare che i Cinque Stelle hanno fatto il pieno di preferenze, espugnando anche solide e storiche roccaforti del centrodestra".
E' quanto dichiara in una nota il Capogruppo di Forza Italia al Comune di Reggio Calabria, Antonio Pizzimenti.

"Reggio Calabria, dove alla Camera-Collegio 8, storico 'presidio' della destra, il movimento di Grillo si è affermato con 36,55%, mentre Forza Italia ha ottenuto il 19,85% e ciò nonostante, anche, la Regione, la Città Metropolitana e il Comune di Reggio Calabria siano a trazione Pd.
Che dire... se Atene piange, Sparta non ride.
Al Senato, con riferimento specifico al comune di Reggio Calabria, il Movimento Cinque stelle ha ottenuto il 38,36% rispetto al 19,06% di Forza Italia.
Occorre una lettura serie ed attenta dei dati elettorali che non vanno analizzati soggettivamente, ma interpretati secondo parametri e raffronti obiettivi.
Il voto del 4 marzo politicamente va interpretato anche quale dissenso nei confronti delle amministrazioni che governano in Calabria ed in particolare nei confronti del governo regionale calabrese.
Né a Destra né a Sinistra si possono fare salti di gioia- conclude il Consigliere Comunale di Reggio Calabria, Antonio Pizzimenti - dinanzi all'avanzata dei Cinque Stelle e l'ascesa della Lega, segno di vera protesta, che è il frutto di un'antipolitica messa in campo dai partiti con scelte fortemente discutibili, ispirate da logiche partitocratiche, da vecchio sistema".