Reggio Calabria
 

Reggio, stipendi non pagati: in Prefettura conciliazione tra Comune e personale dipendente delle Cooperative sociali

Nella mattinata odierna si è esperito, presso il Palazzo del Governo, il tentativo di conciliazione tra il Comune di Reggio Calabria e il personale dipendente delle Cooperative sociali Skinner e Libero Nocera impiegato per l'erogazione dei servizi socio-assistenziali per attività socio-educativa ed assistenza domiciliare ai disabili.
La riunione è stata convocata dal Prefetto Michele di Bari, su richiesta dei rappresentanti dell'Organizzazione Sindacale di categoria CISL FP che ha proclamato lo stato di agitazione per protestare contro la mancata corresponsione, nei confronti dei lavoratori, degli emolumenti relativi ad otto mensilità pregresse.

All'incontro erano presenti l'Assessore al Bilancio Tributi e Programmazione Finanziaria, l'Assessore alle Politiche Sociali e Welfare insieme con il Dirigente del Servizio economico-finanziario del Comune di Reggio Calabria, i rappresentanti delle predette Cooperative ed i delegati delle citata Organizzazione Sindacale.
Dopo un proficuo confronto fra le parti, il tentativo si è concluso positivamente con la revoca dello stato di agitazione proclamato in precedenza, in seguito agli impegni assunti dall'Ente circa il pagamento, a breve scadenza, di alcune mensilità arretrate.
Contestualmente, i Rappresentanti del Comune Capoluogo hanno dichiarato che si provvederà all'erogazione di parte delle spettanze dovute anche alle altre Cooperative che svolgono analoghe attività nel settore.