Reggio Calabria
 

Appuntamento con il Festival Miti Contemporanei: al teatro Cilea di Reggio Calabria il mito di Penelope

Un viaggio attraverso un mito classico, ma che apre nuovi risvolti e lo attualizza. L'appuntamento è al Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria venerdì 23 febbraio alle ore 21 con "Penelope", un'opera in anteprima nazionale che vedrà protagonista l'attrice Teresa Timpano per la regia e drammaturgia di Matteo Tarasco. Con una co-produzione Scena Nuda-Festival Miti Contemporanei e Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, il percorso che calcherà la scena del teatro comunale reggino vorrà offrire una lettura originale: la moglie di Ulisse che si stacca dall'interpretazione ricorrente che la vuole donna innocente, fiduciosa e afflitta. Teresa Timpano proporrà una Penelope carnale e struggente, permeata da lucida follia, da estasi e tormento. Con un linguaggio insolito che condurrà lo spettatore verso una dimensione onirica e allo stesso tempo fortemente umana, Penelope è il racconto dell'ossessione di una donna innamorata.

Frutto dell'elaborazione dei testi di Omero, di Ovidio, ma anche della Atwood, lo spettacolo teatrale sarà accompagnato dalle musiche originali di Mario Incudine mentre le scene e i costumi saranno a cura di Francesca Gambino e Laura Laganà. Un appuntamento imperdibile che vedrà l'anteprima nazionale in scena proprio nella città dell'attrice Teresa Timpano, dove la stessa continua a produrre le preziose esperienze che col suo lavoro di attrice e direttrice artistica della compagnia teatrale Scena Nuda ha realizzato, anche attraverso collaborazioni nazionali virtuose che hanno portato grandi risultati per il nostro territorio. Frutto di queste collaborazioni, a partire dalle ore 17 fino alle 20 sempre del 23 febbraio, al Foyer del Teatro Francesco Cilea, sarà visitabile "Ecuba n° 50: Cassandra", installazione d'arte contemporanea; una produzione originale di TechneLab per Festival Miti Contemporanei in partenariato con Scena Nuda. Nel suo risvolto psicotico, il potere divinatorio di Cassandra diviene "sindrome da fine del mondo", caratteristica dei passaggi di crisi culturali. Per tutta la durata dello spettacolo "Penelope" al Teatro Cilea sarà anche attivo a partire dalle ore 20.30, gratuitamente, il servizio ludoteca per bambini di età superiore a 3 anni a cura della Cooperativa Crescere Insieme.