Reggio Calabria
 

Elezioni, millennials in campo per Forza Italia. Tripodi: "Unici a puntare sui giovani"

"Un giovane dovrebbe votare Forza Italia piuttosto che M5S o Pd, perche' è l'unico movimento politico che fa gli interessi dei giovani. Io sono una ragazza del Sud e so cosa significa non avere un lavoro, lottare per un posto da precario. Da noi la disoccupazione e' una vera piaga sociale...". Maria Tripodi, classe '82, e' nata nella terra che fu di Corrado Alvaro, a Melito di Porto Salvo. Dopo "anni di gavetta e militanza sul campo", spiega all'Adnkronos, e' diventata responsabile dell'organizzazione giovanile azzurra, carica che ricopre dal 2014. Ora, tra le new entry del partito in corsa alle politiche, e' candidata nel listino proporzionale della Calabria e ha le idee chiare su come aiutare gli under 30 ad costruirsi un futuro: "Ci vuole molto lavoro, sudore, sacrificio. Niente promesse, solo proposte concrete, come quella lanciata dal presidente Berlusconi su sgravi fiscali a favore delle imprese per chi nei primi sei anni assumera' un giovane a tempo indeterminato". Lo slogan di Tripodi per la campagna elettorale e' nel segno dei 'millennials': "Fare e lavorare con serietà. Più che uno slogan è una missione. La missione di fare bene le cose che siamo chiamati a fare. Si definisce "berlusconiana doc", oltre al filo diretto con il Cav, che definisce "un modello umano e politico", e' considerata molto vicina a Francesca Pascale, compagna del leader forzista, e ad Annagrazia Calabria, coordinatore nazionale degli azzurrini: "Ho un grande rapporto di amicizia con Francesca e Annagrazia", dice.

Una volta entrata in Parlamento, assicura, ''vorrei concentrarmi sulle tematiche giovanili e fare qualcosa per impedire la fuga di cervelli, che ogni anno dal Sud migrano al Nord. Nel Meridione ci sono tanti ragazzi e ragazze appassionati, in gamba e preparati, che negli ultimi anni sono costretti a fare armi e bagagli e abbandonare la propria terra. E' ora di valorizzare le nuove generazioni, con misure concrete, non con bonus e mancette elettorali con i quali tutti ragazzi del Sud sono stati abituati e umiliati". Tripodi non ha dubbi: "Grillo e' l'avversario numero uno da battere. Non sono favorevole alle larghe intese, perché noi siamo l'unica vera alternativa a questa sinistra per il buon governo del Paese. Il 4 marzo ci sara' una vittoria schiacciante del centrodestra, ne sono sicura", ma in caso di stallo, ''senza una maggioranza, visto che il Paese ha bisogno di stabilita' dopo 4 governi non eletti dal popolo, la cosa migliore e' restituire subito la parola ai cittadini e tornare al voto". (Vam/Adnkronos)