Reggio Calabria
 

Caulonia (RC): ecco il nuovo Coordinamento di Forza Italia

Domenica 15 gennaio, nei locali della biblioteca comunale di Marina, è stato inaugurato il nuovo coordinamento del partito di Forza Italia di Caulonia, alla presenza degli onorevoli: Francesco Cannizzaro, consigliere regionale, Alessandro Nicolò, capogruppo in seno al consiglio regionale della Calabria e Jole Santelli, parlamentare, coordinatrice regionale del partito, oltre che commissario straordinario per la provincia reggina.

L'intero incontro è stato moderato da Salvatore Cirillo, coordinatore provinciale di Forza Italia Giovani della Provincia di Reggio Calabria.

Nel corso dell'incontro, indetto dalla dirigenza del partito locale, in forma privata, ma rivelatosi poi, molto partecipato, sono state formalizzate le nomine dell'ufficio di coordinamento.

La carica di coordinatore cittadino è toccata all'avv.to Rocco Femia, espressione del gruppo storico di centro destra, mentre le cariche di vice-coordinatori sono toccate all'ingegnere Antonella Caraffa e al dottore Alessandro Vartolo, entrambi figure emergenti nell'ambito del centrodestra.

Hanno aderito al progetto anche componenti dell'attuale compagine amministrativa, come l'attuale vicesindaco dottor Domenico Campisi, l'assessore avv. Maria Grazia Dimasi e il presidente del consiglio cittadino avv. Caterina Panetta.

Ha aderito al progetto anche l'ex sindaco di Caulonia, dott. Domenico Lia, manifestando il suo forte sostegno al coordinamento.

Nel corso dell'incontro, il nuovo coordinatore ha evidenziato come a Caulonia, negli ultimi anni, solo il centrosinistra è stato, politicamente organizzato, mentre le forze del centro-destra, sostanzialmente, non lo sono state in maniera organica, nonostante la loro rilevante presenza sul territorio, facendo notare come la cosa ha cagionato un ritardo in termini di rappresentanza politica.

Alla luce di ciò, ha evidenziato, emerge la necessità di rafforzare l'impronta liberale anche nell'azione del locale governo, facendo forza sulle rappresentanze in seno alla giunta e al consiglio comunale che hanno manifestato fortemente la volontà di essere partecipi del progetto.

Si è auspicato d'iniziare un cammino organizzativo, non facile, con la consapevolezza che l'operato delle persone che già hanno aderito, rappresenta un fatto importante in termini di energie, che consentirà di incidere maggiormente sulla politica locale e nel contempo diventare elemento di riferimento per tutta l'area dell'alta locride.

Insomma, una sfida importante da affrontare in modo consapevole e convinto con spirito di dedizione e sacrificio.