Reggio Calabria
 

Il Miur consacra il Dipartimento di Giurisprudenza-Economia (DiGiEc) di Reggio Calabria: "E' eccellenza"

reggio universitaIl Dipartimento di Giurisprudenza-Economia (DiGiEc) dell'Università 'Mediterranea' di Reggio Calabria è stato inserito tra i dipartimenti di 'eccellenza' da parte della Commissione nazionale del Miur, ricevendo un finanziamento di cinque milioni di euro per le attività di ricerca. Il risultato è stato illustrato nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte il rettore dell'ateneo, Pasquale Catanoso; il professore Francesco Manganaro; il senatore Nico D'Ascola, docente di Diritto penale; il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ed il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto. "La selezione dei Dipartimenti di eccellenza - ha detto il rettore Catanoso - risale alla Legge di stabilità per il 2017 che aveva previsto un finanziamento speciale per quei Dipartimenti/Facoltà che avessero conseguito eccellenti risultati nella qualità della ricerca, con un finanziamento quinquennale di 271 milioni di euro. Il criterio di attribuzione del fondo si basava sulla valutazione dei prodotti della ricerca dei docenti di tutti gli atenei, compiuta dall'Agenzia nazionale per la valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur).

Nell'ambito giuridico, il Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia dell'Ateneo aveva già conseguito, nella prima fase della selezione, un ottimo risultato, piazzandosi tra i primi dieci Dipartimenti italiani, avendo ottenuto nei singoli ambiti disciplinari (Diritto costituzionale, privato, amministrativo ecc.) valori superiori a quelli medi nazionali". Nella seconda fase, appena conclusa, la Commissione del Miur, tra i Dipartimenti ammessi, ha valutato i migliori progetti finanziabili. L'esito è stato favorevole per il Dipartimento "DiGiEc" che ottiene così un finanziamento speciale di oltre cinque milioni di euro per il miglioramento ulteriore della ricerca scientifica, della didattica, dell'organizzazione amministrativa e dei servizi agli studenti. "Il riconoscimento per il Dipartimento, per l'Ateneo, per il territorio, soprattutto se si considera che il 'DiGiEc' è l'unico ad essere premiato nell'intero Mezzogiorno - ha detto il prof. Manganaro - è un risultato conseguito in sinergia con le Istituzioni, gli ordini professionali, le parti sociali, che sempre hanno accompagnato e condiviso le iniziative del Dipartimento. Un onore ma anche un impegno a migliorare sempre più la qualità della ricerca e della didattica al servizio di un territorio che prende sempre più coscienza di avere risorse per evitare dannose emigrazioni intellettuali".