Reggio Calabria
 

Reggio, il Movimento Nazionale per la Sovranità discute di “Famiglia 2.0”

La politica torna a parlare di contenuti. Ed i Circoli del Movimento Nazionale per la Sovranità ieri hanno dato inizio a questo percorso virtuoso con un evento dal titolo "Famiglia 2.0?", che ha ottenuto un grande successo di pubblico, accorso numeroso alla Sala Gilda Trisolini di Palazzo Corrado Alvaro, sede della Città Metropolitana di Reggio.

Il tavolo dei relatori, coordinato e moderato dal Direttore de ilMetropolitano.it Fabrizio Pace, ha visto succedersi prestigiosi interventi dall'alto profilo contenutistico, stante il considerevole spessore dei relatori stessi.

Dopo i saluti del Presidente del Circolo Reggio 70, Giuseppe Lembo, promotore dell'iniziativa e intervenuto in rappresentanza di tutti i colleghi, e del Commissario Provinciale Ernesto Siclari, il quale ha sviscerato brevemente la posizione ufficiale del Movimento sui temi etici e sul grande interesse che il partito nutre per i valori fondamentali delle società occidentali, è toccato al Vice Presidente del Centro Studi Tradizione Partecipazione, Nicola Malaspina dare inizio agli interventi attraverso una forte reprimenda agli attacchi che la famiglia ha subito in questi ultimi decenni.

Il secondo apprezzatissimo intervento ha visto protagonista il Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza della Regione Calabria Antonio Marziale, il quale, nel raccontare le proprie esperienze professionali di ambito istituzionale, ha illustrato con sagacia speculare la famiglia dei giorni nostri, sviscerando vizi e virtù dei giorni nostri.

Successivamente è stato il Direttore dell'Ufficio Famiglia Diocesano, Don Simone Gatto, a dare vita ad un eccellente percorso di testimonianza in chiave non esclusivamente religiosa, ma approfondita di studi filosofici metafisici, per passare la parola a Raffaella Condello dello Studio di Psicologia Arcoiris e la sua dettagliata relazione durante la quale si è intrattenuta dell'isolamento della famiglia e sull'uso

distorto dei mass-media.

Il turno dopo ha visto Maurizio Gattuso, Responsabile per la Cultura del Circolo MNS Reggio 70, intrattenere amabilmente gli ispiti in platea con argomentazioni di ottimo livello culturale e densi di spunti importanti sui vari aspetti della famiglia ai giorni nostri.

Il lungo e interessante excursus storico dell'istituto familiare nei secoli ha visto protagonista Francesca Fedele già Preside dell'istituto Scolastico Nosside Pythagoras e la chiusura della serata è spettata a Vincenzo Romeo, Professore di Psicologia Sociale all'Università Dante Alighieri della città per un momento di riflessione relativamente agli aspetti dell'adolescenza e delle difficoltà di superare incomunicabilità generazionale.

Tra il pubblico, che ha seguito con grande attenzione ed interesse tutti gli interventi per tributare a ciascuno il meritato applauso, erano presenti il Coordinatore Nazionale dei Circoli MNS ed ex Presidente della Regione Calabria, l'On.le Giuseppe Scopelliti, l'ex Sindaco di Reggio Demetrio Arena e il Presidente dell'Ente Parco Aspromonte, Giuseppe Bombino.

Questa serata costituisce l'inizio di una serie appuntamenti che vedranno protagonista la politica nell'accezione più nobile e originaria del vituperato termine, affinchè il suo primato possa ristabilirsi saldamente. La politica deve riappropriarsi del suo ruolo, parlando ai cittadini di quei contenuti che troppo spesso sono stati accantonati, dei valori delle proprie idee nel rispetto di tutte le altre.

Ed a questo fine il Movimento Nazionale per la Sovranità informerà la comunità metropolitana e la stampa circa il prossimo appuntamento di approfondimento delle tematiche sociali che occupano un posto di primario interesse per la nostra società.