Reggio Calabria
 

Cassazione annulla nuovamente con rinvio ordinanza in carcere per il senatore Antonio Caridi

Caridi Antonio3 500Gli avvocati Carlo Morace e Valerio Spigarelli, difensori del Sen. Antonio Caridi, "prendono atto con soddisfazione della decisione della Corte di Cassazione VI sezione penale, che ieri ha nuovamente annullato con rinvio l'ordinanza del Tribunale di Reggio Calabria che aveva confermato il provvedimento di custodia cautelare emesso nei confronti dell'imputato nel luglio del 2016 nel processo denominato Gotha per il reato di partecipazione ad associazione mafiosa".

La vicenda di Caridi, del gruppo Gal (Grandi autonomie e liberta') e' iniziata quando scatto' l'operazione condotta da Ros e Carabinieri di Reggio Calabria. Caridi e' tra i cinque indagati per i quali il gip ha emesso un' ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione mafiosa. Nel mirino della DDA c'e' la cosiddetta "cupola degli invisibili", come viene definita dai magistrati, che avrebbe condizionato la gestione della cosa pubblica reggina, inserendosi in appalti e nella gestione dei servizi. La "cupola" si sarebbe anche attivata per orientare le scelte elettorali della 'ndrangheta, ed in particolare della cosca egemone a Reggio Calabria, quella dei De Stefano.

"Allo stesso tempo, i difensori sottolineano la grave situazione in cui versa il loro assistito, il quale, nonostante il fatto che per ben due volte, nel giro di otto mesi, la Corte di Cassazione abbia bocciato i provvedimenti del Tribunale (evento significativo e non certo frequente), si trova in carcere da un anno e mezzo".