Reggio Calabria
 

A Palmi si è discusso di tumori e di malattie sessualmente trasmissibili

Lunedì 20 novembre, presso il Liceo Linguistico e delle Scienze Umane "Corrado Alvaro" di Palmi (RC), il Lions Club e il Leo Club di Palmi hanno organizzato e tenuto un convegno incentrato sul Progetto Martina e sulle MST, le malattie sessualmente trasmissibili, due tematiche che sono oggetto di numerose iniziative di sensibilizzazione sia in ambito Lions che Leo. Al tavolo dei relatori, il Presidente del Leo Club Simona Monteleone che ha introdotto e moderato i lavori, il Presidente Lions Dott. Giovanni Barone, il Sindaco della città di Palmi Dott. Giuseppe Ranuccio e i relatori del progetto nelle figure del Dott. Giovanni Calogero, Resp.le della formazione ASP di Reggio Calabria, e del Dott. Giovanni Saverio Cambareri, medico specialista in Medicina Estetica e Nutrizione Clinica. I lavori sono iniziati con l'introduzione da parte della dirigente scolastica, Dott.ssa Carmela Lucisano, la quale ha voluto accogliere l'associazione con grande soddisfazione pubblica. Subito dopo, hanno preso la parola il Presidente del Leo Club, Simona Monteleone, e a seguire il Presidente Lions, Dott. Giovanni Barone.

Il sindaco Ranuccio ha anch'esso, nonostante gli impegni che gli competono, presenziato ai lavori ed è intervenuto sulla tematica, dando consigli utili agli studenti, spiegando l'importanza della prevenzione in qualunque campo, sia quello tumorale che quello delle malattie sessualmente trasmissibili.

Il Dott. Giovanni Calogero, che si è occupato della prevenzione di tumori alla mammella e dell'utero, ha iniziato il suo intervento con un excursus di storia della Medicina: partendo da Ippocrate e affrontando il tema dello stile di vita all'epoca del pioniere della medicina come la conosciamo ora, il Dott. Calogero è arrivato ai giorni nostri facendo perno sul concetto di prevenzione, che passa da corrette alimentazioni e adeguati stili di vita, e descrivendo dettagliatamente alcuni tipi di tumori, come i tumori a mammelle e testicoli.

Il Dott. Giovanni Saverio Cambareri ha invece affrontato il tema della prevenzione dei tumori della pelle, ossia dei melanomi, piccoli tumori che colpiscono di più la fascia d'età tra i 15 e i 40 anni e presenta alcuni fattori di rischio genetici. Ha poi sottolineato che la fascia d'età compresa tra i 18 e i 21 anni è quella che comporta una particolare esposizione ai raggi e alle radiazioni solari, che colpiscono le cellule e danneggiano il DNA.

Agli alunni dell'istituto che hanno seguito il convegno è stato così offerto un ventaglio di conoscenze basilari utili per sensibilizzarli sui temi affrontati e, in particolare, per sensibilizzarli sulla prevenzione, l'arma principale contro queste malattie.