Reggio Calabria
 

Sgombero mercato ortofrutticolo di Reggio Calabria, Di Pietro: "Soprusi Amministrazione Falcomatà"

"Non entro nel merito delle questioni burocratiche riguardo lo sgombero al mercato ortofrutticolo di Mortara di Pellaro; non sono a conoscenza dei fatti precisi e non posso esprimere un'opinione.
Tuttavia mi sento di esprimere la mia solidarietà agli operatori del settore e ai tanti padri di famiglia che ancora una volta rischiano di non potere più lavorare.
Grazie ad una amministrazione e a uno Stato che si fa forte con i cittadini italiani (dai quali pretende legalità senza fornire in cambio servizi e infrastrutture per la crescita) e debole con i clandestini (che invece a fronte di ingressi illegali vanno comunque sostenuti e aiutati, perché poverini vivono in condizioni di povertà' e hanno diritto ad un riscatto).
Dico solo che la città intera deve stringersi intorno agli operatori dell'ortofrutta, così come lo deve fare con gli operatori Ex Multiservizi e ex Leonia, con i dipendenti dell'aeroporto licenziati, con le famiglie dei lavoratori delle attività chiuse grazie alle ingiuste interdittive antimafia.
LA CITTÀ INTERA DEVE COMBATTERE CONTRO I SOPRUSI DI QUESTA AMMINISTRAZIONE.


Non bisogna considerare che il singolo problema non ci riguardi fin quando non ci tocca da vicino.
Nonostante eventuali stupide modifiche di qualche articolo del regolamento comunale, sempre più forte BOIA CHI MOLLA.
Solidarietà' agli operatori del mercato ortofrutticolo, solidarietà ai rivenditori, solidarietà al popolo reggino ancora una volta bistrattato": Lo afferma in una nota Renato Di Pietro di Destra per Reggio.