Reggio Calabria
 

Reggio: i giovani magistrati in visita alla Guardia Costiera

Al termine del prescritto iter formativo ed a conclusione del tirocinio svolto presso il distretto della Corte d'Appello di Reggio Calabria, nove giovani magistrati che assumeranno le funzioni giudicanti o requirenti, accompagnati dal Sostituto Procuratore dott. Walter Ignazitto, componente della Scuola Superiore della Magistratura, hanno fatto visita alla Direzione Marittima di Reggio Calabria. Era altresì presente il dott. Gerardo Dominijanni, Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

Scopo dell'incontro era quello di permettere ai tirocinanti di apprezzare le competenze della Guardia Costiera e più in generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e di conoscere gli strumenti, i mezzi, le opportunità e le risorse investigative che la stessa può mettere a disposizione della Magistratura.

Il Direttore marittimo Capitano di Vascello Giancarlo Russo e il suo staff, dopo aver accolto i magistrati, hanno esposto nel corso della giornata quelli che sono i compiti e le missioni del Corpo e le principali linee di attività istituzionali sviluppate quali: il soccorso in mare, la sicurezza della navigazione, la tutela del demanio marittimo, dell'ambiente marino e della pesca marittima.

Sono stati altresì visionati presso la Centrale Operativa, gli strumenti e i software a disposizione per il monitoraggio del traffico mercantile e della flotta peschereccia, che permettono alla Guardia Costiera di garantire h24 la salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell'intero ecosistema marino.

Le norme di sicurezza della navigazione che regolano il traffico marittimo nell'area dello Stretto di Messina e le sue particolari e peculiari condizioni meteo marine, oltre al monitoraggio della costa e delle bellezze naturali presenti nell'area, sono state illustrate ed apprezzate direttamente in mare con l'utilizzo della motovedetta Guardia Costiera.