Reggio Calabria
 

Reggio, flash mob per la settimana europea del Coding: circa 400 bambini del Principe di Piemonte coadiuvati dall'associazione EvelitaOnlus

In occasione della quinta edizione della settimana europea del Coding, parte una campagna di alfabetizzazione promossa dalla Commissione Europea per avvicinare tutti alla metodologia della programmazione e al digitale in modo divertente, cioè attraverso l'organizzazione di eventi che permettano di svolgere attività di coding che sviluppano il pensiero computazionale avvalendosi della logica e delle tante risorse disponibili online. Soprattutto grazie al coinvolgimento attivo delle scuole, i partecipanti all'iniziativa stanno crescendo a livello nazionale.

Alla Europe Code Week ha aderito infatti anche l'Istituto Comprensivo Vitrioli-Principe di Piemonte di Reggio Calabria che, nell'ambito delle attività didattiche previste per la settimana del Coding, ha proposto oggi alle ore 10 un coinvolgente flash mob che ha visto radunati presso Piazza Castello una moltitudine di bambini. Coadiuvati dallo staff dell'associazione solidale EvelitaOnlus, che da anni lavora coi minori offrendo servizi extra-scolastici e attività di animazione itinerante, gli alunni della scuola primaria a ritmo di musica e danza hanno fatto sentire la propria voce per veicolare al territorio un messaggio di cultura tecnologica.

Si tratta di un modo coinvolgente, intuitivo e immediato, come quello di un moderno raduno sociale, per rappresentare quanto sia il coding che la comunicazione multimediale debbano ormai far parte a pieno titolo della formazione scolastica del minore e quindi delle sue abilità.

Il coding, assieme ai supporti tecnologici e informatici, sta facendo spazio ad una didattica innovativa e stimolante, obiettivo da sempre ricercato anche dal Centro per minori 'La Casa di Evelita', motivo per cui l'associazione ha scelto di appoggiare tale iniziativa promossa dal Dirigente Scolastico, la Dott.ssa Orsola Latella, con la quale continua a mantenere una condivisione di intenti anche in tutte le altre attività e servizi di supporto forniti nel corso dell'anno ai minori del plesso.

"Viva il vostro pensiero, viva il vostro cuore, perché metodo, ragione e sentimento costruiscono gli adulti del domani.", dichiara la Preside a margine dell'iniziativa sostenuta e animata dai volontari di EvelitaOnlus.