Reggio Calabria
 

A Taurianova il progetto "Meno Rifiuti"

Il progetto "Meno Rifiuti. Taurianova verso rifiuti zero" promosso dal Comune di Taurianova entra nel vivo. Al via, infatti, una serie di azioni e attività innovative con l'obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti, migliorare ulteriormente la raccolta differenziata, il riciclo dei materiali e ridurre il rifiuto indifferenziato.

"Meno Rifiuti", finanziato dal Ministero dell'Ambiente con un contributo di circa 800mila euro, è stato selezionato come miglior progetto nell'ambito dell'attribuzione di contributi economici in materia di riduzione e prevenzione della produzione dei rifiuti, di raccolta differenziata e di riciclaggio.

Una delle azioni previste dal progetto è stata portata a termine dall'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Scionti, nello scorso mese di aprile, con l'inaugurazione del Centro del Riuso, che sarà attrezzato per poter effettuare attività di conferimento e prelievo dei beni riutilizzabili da parte degli utenti e eventuali attività di preparazione per il riutilizzo dei beni conferiti.

L'obiettivo da raggiungere, nella cittadina della Piana, è la riduzione della produzione di rifiuti al 75% di raccolta differenziata, attraverso l'attuazione e il monitoraggio di un insieme di azioni integrate – coordinate dall'Area Servizi Tecnici del Comune di Taurianova e dal Responsabile del Settore, l'architetto Giuseppe Cardona - di prevenzione della produzione di rifiuti e di ottimizzazione dei sistemi di raccolta dei rifiuti, unite a efficaci campagne di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento degli attori locali.

«Con questo progetto, il Comune di Taurianova può davvero cambiare rotta – afferma il primo cittadino – attraverso un modo più efficiente di gestire i rifiuti. Il consumo e la produzione responsabili è tra gli obiettivi dell'Agenda 2030 e anche la nostra comunità è chiamata a intraprendere la strada dello sviluppo sostenibile».

In questi giorni, pertanto, verrà pubblicato un avviso rivolto agli esercizi pubblici (bar, ristoranti, strutture ricettive) per l'adesione al marchio "Meno Rifiuti", la sottoscrizione di un protocollo d'intesa con l'Ente e l'impegno quindi ad adottare prodotti e proporre servizi per il contenimento dei rifiuti.

I soggetti che aderiranno al marchio saranno chiamati a eliminare i prodotti monodose nell'attività di ristorazione e bar, utilizzare acqua minerale con vuoto a rendere e/o erogatori di acqua di rete, utilizzare stoviglie, posate e bicchieri durevoli, organizzare la raccolta differenziata da parte dei clienti, utilizzare prodotti sfusi all'origine o in confezioni grandi e con minimo imballaggio nell'attività di ristorazione, minimizzare lo spreco alimentare, privilegiare l'uso di prodotti locali e biologici, soprattutto di quelli freschi, utilizzare bibite in bottiglie a rendere o erogatori, minimizzare i consumi cartacei, utilizzare detersivi sfusi o detergenti concentrati in flaconi riutilizzabili.

Un'altra azione di questo importante progetto riguarda la riduzione del consumo di acqua in bottiglia. È prevista, infatti, la distribuzione da parte dell'Ente in modo gratuito di acqua di rete tramite fontanelli pubblici di alta qualità ("case dell'acqua"), che saranno collocati presso il centro cittadino e nelle comunità di San Martino e Amato.

«I rifiuti sono in continuo aumento. Un terzo dei materiali che consumiamo finisce nei rifiuti e questo rappresenta un grande costo sociale oltre che ambientale» – sottolinea il vicesindaco Carmela Patrizio. «Confidiamo nella collaborazione dei cittadini di Taurianova – continua il vicesindaco – protagonisti di un'opportunità di cambiamento unica per la nostra città, che passa attraverso scelte di acquisto, di consumo e stili di vita più consapevoli e rispettosi dell'ambiente».

Tra le altre azioni in cantiere, l'attivazione di un servizio di compostaggio collettivo e l'installazione di una compostiera di comunità, con l'obiettivo di minimizzare le quantità di umido da avviare a onerosi trattamenti esterni di compostaggio; la promozione del compostaggio domestico; la realizzazione dei mercatini del riuso; la creazione di un gruppo di operatori esperti nella gestione sostenibile dei rifiuti; l'ottimizzazione del sistema di raccolta dei rifiuti attraverso un servizio di monitoraggio e controllo dei conferimenti e tariffazione puntuale con l'attivazione di un sistema di premialità per gli esercenti e i cittadini più virtuosi.

Inoltre, al fine di verificare l'efficacia delle azioni di progetto nel perseguimento di questi obiettivi, è attivo uno specifico portale on-line www.differenziamo.com che consentirà a tutti i cittadini e al pubblico più in generale di visualizzare i risultati raggiunti.

Di vitale importanza, infine, il coinvolgimento degli studenti di tutte le scuole presenti sul territorio comunale, attraverso percorsi di educazione ambientale. E proprio con l'obiettivo di informare, sensibilizzare e coinvolgere i più piccoli, le loro famiglie e l'intera comunità è in programma il prossimo 21 ottobre la manifestazione "Meno Rifiuti. Festival del riuso creativo", che si terrà presso il Centro del Riuso di Taurianova sito in Località Storta. L'evento, che si svolgerà nell'arco dell'intera giornata, prevede laboratori di riciclo creativo, mostre, concerti, spettacoli e stand informativi.