Reggio Calabria
 

Occhi puntati su Ciccarello ed Arghillà intensificati i servizi nei 2 quartieri del capoluogo reggino. Il Questore: “la sicurezza un bene di tutti”

Con cadenza settimanale si stanno tenendo in Questura specifici “tavoli tecnici” che vedono la partecipazione diretta dei comitati di quartiere di Arghillà e Ciccarello per definire insieme le linee operativa da adottare per i profili di legalità e sicurezza nei rispettivi quartieri. Il Questore, sul punto, afferma: “il cittadino è il primo baluardo della legalità. Insieme creiamo sicurezza. Non possiamo prescindere dal contributo delle comunità e dobbiamo accogliere le loro istanze. La sicurezza è un bene di tutti e come tale va affrontata”. Pertanto, in questa settimana, nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, la Polizia di Stato ha ulteriormente intensificato i dispositivi di controllo del territorio in quelle aree. Con la predisposizione di tali servizi, il Questore, Raffaele Grassi, ha risposto alle istanze dei commercianti e dei cittadini, sottolineando la necessità di garantire legalità e sicurezza a quartieri ad alta densità abitativa, nonchè luoghi in cui insistono diverse attività commerciali che garantiscono posti di lavoro a numerosi dipendenti e forniscono molteplici servizi alla cittadinanza. Le strade dei due quartieri sono perlustrate dalle pattuglie della Polizia di Stato, e personale specializzato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, a bordo del camper della Polizia di Stato, è presente nei punti nevralgici delle due aree al fine di raccogliere eventuali denunce, lamentele e suggerimenti dei residenti e degli esercenti. Contestualmente, si svolgono periodicamente servizi specifici che prevedono la sinergia operativa di numerosi Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Meridionale” di Siderno, di equipaggi della Sezione Cinofili, di personale specializzato del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica che monitora e filma le operazioni, di personale del V Reparto Volo che, a bordo dell’elicottero della Polizia di Stato, osserva dall’alto tutte le fasi dei diversi interventi.

Nella settimana appena trascorsa, le diverse operazioni hanno consentito di identificare nei quartieri di Ciccarello ed Arghillà, 295 persone di cui 45 pregiudicati, controllare 197 veicoli e di elevare 14 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada, 3 delle quali ha comportato il fermo amministrativo del veicolo.

Nei giorni scorsi, inoltre, ad Arghillà, sono stati arrestati due soggetti per il reato di riciclaggio ed inoltre, gli Agenti delle Volanti, hanno denunciato stato di libertà 7 soggetti per il reato di furto aggravato di energia elettrica.

Il dispositivo di sicurezza dispiegato dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, proseguirà anche nei prossimi mesi.