Reggio Calabria
 

Reggio: il 15 settembre assemblea pubblica sull'aeroporto dello Stretto

Il comitato pro aeroporto dello stretto comunica che il 15 settembre 2017, alle ore 17.30, nell'Aula Magna dell'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, si terrà un'Assemblea pubblica sul tema: "SVILUPPO AEROPORTO: quale futuro per economia, turismo e cultura?".

L'evento si è reso indispensabile poiché l'emergenza non è ancora scongiurata, sembra che sia stata solo rinviata di qualche mese.

L'aeroporto dello Stretto ha una nuova società di gestione (la Sacal) ed il prolungamento della permanenza di Alitalia, fino a marzo, seppure con un solo volo da e per Fiumicino e Milano Linate, consente, almeno fino al 5 dicembre, una parziale mobilità.

"Allo stato attuale, anche considerando i voli di Blu Panorama, si può affermare che l'aeroporto sia efficiente, al punto da uscire davvero dalla lunga fase di emergenza e avviare la fase di sviluppo?

Si direbbe proprio di no! I contenziosi interni ed esterni alla Sacal, riportati su tutti i quotidiani calabresi, infatti, adombrano un futuro ancora fosco per lo scalo reggino, soprattutto se si considerano le lotte intestine regionali per accaparrarsi le cospicue risorse destinate ai vari settori di collegamento con le infrastrutture aeroportuali e portuali. Senza considerare l'incerto destino di Alitalia.

Inoltre, nonostante gli obblighi di pubblicazione del piano industriale Sacal, ad oggi, non è dato conoscere un piano strutturato su ciò che si vuole fare e su come sviluppare, in modo razionale e organico, il Tito Minniti.

Anche i finanziamenti istituzionali sui piani di trasporto per la nostra Area sono a zero, a differenza di quella lametina, che ne è l'unica destinataria.

Insomma, si naviga ancora a vista.

E' evidente che oltre alla mobilità, sono in gioco lo sviluppo del turismo, dell'economia dell'intero territorio e, di conseguenza, tanti vecchi e nuovi posti di lavoro.

E', quindi, fondamentale far piena luce su tutta la questione.

Vista la posta in gioco, sono stati invitati a prendere parte all'Assemblea pubblica, con la possibilità di un intervento, non solo i singoli cittadini, ma anche le varie Associazioni ed Istituzioni (Prefettura, Regione, Citta Metropolitana di Reggio e Messina, Camera di Commercio, Università, Enti di categoria, Ordini professionali, Dirigenti Scolastici, Operatori economici, etc).

Se davvero si hanno a cuore le sorti dell'Aeroporto e della città, non ci debbono essere riserve, distinguo, strumentalizzazioni. E' indispensabile la partecipazione di tutti per delineare una chiara posizione e, poi, marciare coesi verso un comune obiettivo: la salvezza e lo sviluppo dell'aeroporto e della città!".