Reggio Calabria
 

A Silvana Ruggiero il riconoscimento come "Bagnarota dell'anno 2017": "Orgogliosa"

«Sono molto orgogliosa di questo riconoscimento come donna e soprattutto come "Bagnarota" perché mi si riconosce la forza, la caparbietà e la tenacia delle bagnarote». Dopo esser stata premiata dalla cittadinanza che l'ha eletta con il maggior numero di preferenze Silvana Ruggiero raccoglie l'ennesimo riconoscimento per aver scelto di lottare per la sua città prima da cittadina e poi dedicandosi alla politica. L'assessore al welfare, politiche sociali e pari opportunità, infatti, con il suo operato ha reso lustro a Bagnara e, durante il convegno "La bagnarota ed il suo mito" organizzato dall'associazione Capo Marturano e arrivato alla sua seconda edizione, ha ritirato il riconoscimento come "Bagnarota dell'anno 2017".

Un premio che onora e che allo stesso tempo carica di responsabilità l'assessore Ruggiero che, cogliendo l'occasione pubblica ha preso un impegno per i prossimi giorni: «Ringrazio l'Associazione Capo Marturano ed il suo Presidente Dott. Calabrò. Sin da quando fui Presidente della Commissione Pari Opportunità comunale ho sempre lavorato assieme alle altre componenti per sensibilizzare su questa storica figura femminile. Per questo ho ideato anche il Premio "U Sciammisciu d'Oro" che quest'anno è giunto alla quarta edizione. A settembre sarà mio impegno costituire la Commissione Pari Opportunità e tra le iniziative che si intraprenderanno sarà quella di valutare se sussistono le condizioni per dichiarare la "Bagnarota " come figura di patrimonio immateriale dell'umanità previste dall' Unesco».
Inarrestabile l'impegno e la voglia dimostrati dalla Ruggiero per ridare a Bagnara la sua posizione centrale di perla della Costa Viola e la volontà di meritare ogni giorno il riconoscimento ottenuto portando in alto e con fierezza il ruolo delle bagnarote che hanno fatto la storia di Bagnara e che ancora oggi sono fulcro di una società che vuole ripartire. Donne, madri, mogli e oggi anche amministratrici.