Reggio Calabria
 

Roccella Jonica (RC), al via scuola di filosofia "Scholé"

La filosofia si fa rivoluzione a Roccella Jonica, in provincia di Reggio Calabria, sede dell'associazione Scholé che da anni sperimenta nuove forme di socialità e di cultura. Proprio al tema della rivoluzione, indagato secondo linguaggi e programmi di ricerca diversi, è dedicata l'ottava edizione della Scuola estiva di "altra" formazione in filosofia "Giorgio Colli", che si svolgerà dal 20 al 25 luglio. "L'argomento che farà da motore - spiegano gli organizzatori - verte sulla possibilità, sulla nascita del nuovo nella storia, sulla capacità di ridefinire il mondo e il genere umano. Un modo per intendere il concetto di rivoluzione implica, infatti, il riferimento all'azione trasformatrice, all'atto con cui un gruppo sociale o, in certi casi, un individuo singolo intervengono sulla realtà per produrre un cambiamento nelle abitudini e negli stili di vita. Rivoluzionaria è però anche un'idea, cioè un atto del pensiero, con cui si sovvertono convenzioni e schemi di ragionamento spesso dati per scontati, aprendo così alla novità intellettuale, all'invenzione, alla scoperta, alla creazione".

Il concetto di 'rivoluzione' sarà dunque affrontato sotto varie 'lenti': la storia della filosofia e la teoria politica, l'estetica e il cinema, l'antropologia e la fisica. Tra i moderatori il giornalista di Huffington Post, Giuseppe Colombo, e il giornalista Angelo Nizza. Si alterneranno voci di rilievo del panorama filosofico italiano, a partire dal direttore della Scuola Remo Bodei, per poi proseguire con Pietro Montani, i gramsciani Guido Liguori, Manuela Ausilio, Fabio Frosini e Fortunato Maria Cacciatore, Geminello Preterossi, Domenico Losurdo e Roberto Finelli.