Reggio Calabria
 

Maltempo: la solidarietà del PRI alla popolazione di Scilla

La Federazione Metropolitana di Reggio Calabria del Partito Repubblicano Italiano è vicina alla Popolazione ed al Comune di Scilla in questi momenti di ripristino della normalità a seguito dei danni causati dall'ondata di maltempo.

«Gli incendi di queste settimane hanno indebolito i pendii che sovrastano Scilla, ciò ha amplificato gli effetti di questo acquazzone estivo, portando alla situazione testimoniata dalle foto della prima ora diramate sui media – spiega Francesco Ventura, Commissione Territorio del PRI – Il Partito Repubblicano segue da tempo in Calabria ed a Reggio la questione del dissesto idrogeologico, che interessa tutto il territorio metropolitano. Adesso è stata colpita Scilla, il fiore all'occhiello della Costa Viola. In queste ore il nostro grazie è rivolto ai volontari ed ai servitori dello Stato impegnati nel ripristino della normalità e tutte le nostre speranze agli Scillesi, affinché rimettano presto in sesto la loro bella comunità. A partire da domani una delegazione della Commissione Territorio del PRI avvierà una ricognizione a Scilla e nei territori di Melia e Solano per meglio contribuire alla programmazione delle politiche idrogeologiche e di prevenzione».

È degli scorsi mesi l'analisi del Partito Repubblicano sul Piano Stralcio di Assetto Idrogeologico pubblicato dall'Autorità di Bacino della Regione Calabria, che denuncia l' impossibilità di attuare serie programmazioni di prevenzione sul territorio, salvo costringere i singoli Comuni a commissionare costosi studi e relazioni tecniche per integrare efficacemente i dati, necessari a prevenire situazioni come quelle verificatesi oggi a Scilla.
Non è possibile continuare a trascurare l'incuria perpetrata nei confronti degli alvei torrentizi, che da decenni ignorano interventi di scolmatura e di pulizia nonché di consolidamento strutturale degli argini.