Reggio Calabria
 

Reggio, Polizia presenta all’Istituto Scolastico “Carducci-Da Feltre” l’agenda scolastica denominata “Il mio diario”

Si è svolta oggi presso l'Istituto scolastico Carducci-Da Feltre la cerimonia di presentazione dell'agenda scolastica 2017-2018denominata "Il mio diario". Nel cortile dell'Istituto erano presenti gli stand espositivi della Polizia Postale, della Polizia Stradale, della Polizia Scientifica, del Nucleo Artificieri del XII° Reparto Mobile di Reggio Calabria con il robottino "Willy", nonché i Cinofili con al seguito il cane poliziotto. L'iniziativa della Polizia di Stato, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e il Ministero dell'Economia e Finanze si è tenuta oggi anche nelle province di Como, Genova, Massa Carrara, Macerata, Chieti, Rieti, Bari, Messina e Cagliari.Il progetto, giunto alla 4^ Edizione, prevede la distribuzione dell'agenda agli studenti degli Istituti primari delle classi 3^ (future 4^). La manifestazione ha avuto inizio con l'intervento della Dirigente Scolastica dell'Istituto Carducci-Da Feltre, d.ssa Lilly Manganaro che ha sottolineato l'importanza del rispetto delle regole ed il valore della cultura della legalità, valori che la scuola persegue quotidianamente. Ha preso poi la parola la Dirigente M.I.U.R. per l'Ambito Territoriale della Provincia di Reggio Calabria, d.ssa Mirella Nappa che ha espresso ampi elogi per l'iniziativa che la Polizia di Stato ha voluto promuovere con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

A seguire l'intervento del Prefetto della Provincia di Reggio Calabria, Michele di Bari che si è soffermato con i ragazzi sul significato dei nomi dei due personaggi protagonisti del diario, "Vis e Musa", che rappresentano la forza e l'armonia, la serenità e la temperanza, tutte componenti necessarie ai bambini di oggi per affrontare le sfide del loro futuro. Infine è intervenuto il Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi che ha dialogato con i ragazzi ai quali ha raccomandato di affrontare il loro vivere quotidiano sempre nel rispetto della legalità e di ricordare che oltre ai genitori ed agli insegnanti, figure chiave per la loro educazione, c'è anche la Polizia di Stato, il Poliziotto che è sempre al loro fianco per aiutarli in ogni difficoltà. Il dr. Raffaele Grassi, dopo aver spronato gli studenti ad essere artefici del proprio futuro, ha esortato ognuno di essi ad essere nel quotidiano un "piccolo Questore", portatore di legalità, saggezza, fermezza, buon senso ed equilibrio. Il Dr. Grassi ha poi invitato simbolicamente un'alunna a prendere il suo posto in veste di "Questore degli studenti" e la giovane allieva ha quindi esposto alla platea le sue "strategie" per migliorare il mondo dei bambini in tutte le sue attività. Molteplici, infine, sono stati gli interventi degli alunni delle scuole presenti, Falcomatà - Archi;Telesio e Radice - Alighieri di Arghillà, i quali con poesie ed elaborati hanno dato il loro contributo in questa giornata di "Festa della Legalità".