Reggio Calabria
 

Reggio, Fp Cgil: “Dopo gli atti unilaterali si torna a contrattare al Comune”

La FP Cgil è soddisfatta del ripristino di buone relazioni sindacali al Comune di Reggio Calabria che ha prodotto un contratto decentrato, parte economica, con cui ripartono le procedure di attribuzione della Progressione economica orizzontale per i di pendenti dell'Ente, ferme al 2008 a causa dei blocchi normativi e delle note vicende, a partire dal Commissariamento, subite dai lavoratori. "Un atto importante – si legge in una nota – che valorizza il lavoro dei dipendenti con un riconoscimento retributivo stabile a seguito di valutazione individuale.

Inoltre, nonostante l'esiguità delle risorse, dovute ai recuperi sul fondo dopo l'ispezione ministeriale, con un confronto serrato ma sereno con l'assessore al ramo e con la delegazione trattante, si è riusciti a mantenere le risorse necessarie al pagamento delle indennità storiche, turni, reperibilità, disagio, attività del personale della polizia municipale etc. e si è riusciti a finanziare, seppur con qualche mese di differimento, le posizioni organizzative mai istituite nell'Ente e necessarie dato il numero esiguo di Dirigenti e l'esigenza di rendere più efficiente l'azione amministrativa con l'affidamento di precise responsabilità.

Infine, decisivo è stato l'impegno dell'Amministrazione a destinare le cifre provenienti dai piani di razionalizzazione al finanziamento delle premialità e della produttività al fine di creare un equilibrio retributivo per tutti i dipendenti che auspichiamo essere sempre maggiore anche grazie al rinnovo del contratto nazionale con cui si dovrebbero superare alcuni dei vincoli che hanno svuotato e impoverito la contrattazione decentrata.

Ma il confronto con l'Amministrazione non si è ancora concluso, nei prossimi giorni si riunirà ancora la Delegazione trattante per chiudere il confronto sulla parte normativa, per rafforzare i diritti e creare meccanismi di bilanciamento retributivo per tutti.

L'importante risultato però dovrà essere corredato dal rispetto anche temporale degli impegni sottoscritti e per questo sollecitiamo la liquidazione degli importi relativi alle indennità accessorie 2016 e allo straordinario elettorale, ricordando che la puntualità da parte dei dirigenti nel completamento e invio delle valutazioni dei dipendenti va considerato parametro di valutazione per i dirigenti stessi".