Reggio Calabria
 

Il Reverendo Francis James Panetta era originario di Agnana (RC)

Francesco Giuseppe Panetta nacque ad Agnana (RC) il 1 ottobre 1874 da Pietro, fu Pasquale, di anni 26 "falegname" e Caterina Piscioneri, di anni 20, figlia di Domenico "calzolaio" del paese. Frequentò le elementari nel suo paese e successivamente il liceo a Reggio Calabria. Si laureò in Lettere nel 1897. Spinto dalla voglia di conoscere nuove realtà decise di emigrare. Nel 1904 giunse ad "Ellis Island" sul Piroscafo "Balilla" (nel 1941 fu affondato da un sommergibile al largo di Trapani). Si stabilì nella città di Germantown in Pennsylvania. Qualche tempo dopo si avvicinò alla Chiesa Evangelica Presbiteriana di Philadelphia. Ne diverrà un autorevolissimo esponente. Attivissimo fondò la rivista "The New Era". Fu Segretario della "American Committee for Religious Freedom" e in questa veste, spinto dalla voglia di evangelizzare il suo popolo, tornò spesso in Italia. In particolare tra il 1949 e il 1950 rimase diversi mesi nel suo paese d'origine. Sostenne negli Stati Uniti la battaglia "Evangelican action protesting persecutions" a difesa della sua Chiesa. Nel 1946 ebbe l'occasione di incontrare più volte, sempre a sostegno della sua fede, Eleanor Roosevelt vedova del Presidente degli Stati Uniti. Il 28 aprile del 1948 preoccupandosi per la libertà religiosa in Italia scrisse, insieme ad altri, una lettera all'allora Primo Ministro Alcide De Gasperi. In questa tra, tra l'altro si leggeva: " Sinceramente crediamo che una completa libertà religiosa non diverrà mai una realtà in Italia finché i Patti Lateranensi rimangono parte della Costituzione. Le raccomandiamo di chiarire la posizione del suo Governo ...". Seguì la laconica e rassicurante risposta di De Gasperi. Vengono ancora ricordate le sue seguitissime orazioni ed anche la sua indubbia generosità.